Un ‘vero miracolo’: un cane salva un escursionista ferito bloccato nelle montagne croate | Croazia

Un cane ha salvato un escursionista ferito nelle montagne croate sdraiandosi su di esso per 13 ore fino a quando non è stato salvato, secondo quanto riportato dai media locali.

Il cane, di nome North, ha tenuto al caldo Grga Brkic dopo essere caduto durante un’escursione e non era in grado di muoversi. Gli altri due escursionisti da lui accompagnati non sono riusciti a raggiungerli, quindi hanno lanciato l’allarme.

I primi soccorritori hanno accreditato Alaskan Malamute di otto mesi per aver contribuito a mantenere Berkic al sicuro.

L’incidente è avvenuto quando il gruppo è andato a fare una passeggiata di fine settimana nella catena montuosa del Velebit lungo la costa adriatica del paese.

“L’amicizia e l’amore tra un uomo e un cane non hanno limiti” CroaziaServizio di soccorso alpino ha detto in a Condividi su Facebook, che includeva una foto del cane sdraiato sopra Berkic su una barella.

Il sito ha aggiunto che il cane “girava in giro e lo riscaldava” durante la missione di salvataggio in alta quota.

Circa 30 soccorritori alla fine hanno raggiunto il parco colpito dove sono rimasti bloccati, a circa 1.800 metri sul livello del mare.

“I minuti e i secondi prima del loro arrivo sono stati molto lenti”, ha detto Bricic ai media croati.

“Questo cagnolino è un vero miracolo”, ha detto il suo proprietario al quotidiano Jutarnji List. Ha aggiunto che il cane stesso non è uscito peggio dell’esperienza.

Tuttavia, il servizio di soccorso alpino croato ha messo in guardia dal portare i cani a fare lunghe passeggiate in condizioni difficili, specialmente durante il rigido clima invernale quando è necessaria un’attrezzatura da arrampicata specializzata.

READ  Il condor in cattività dopo la sua nascita da una vergine nonostante la presenza di maschi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *