L’Etna riempie il cielo di fiamme e lava mentre il vulcano erutta per la quarta volta in diversi giorni

L’Etna eruttò per la quarta volta in diversi giorni, eruttando lava e cenere nel cielo sopra la Sicilia.

Immagini drammatiche mostrano torrenti di lava fusa che cadono nell’aria e sfociano nel vulcano durante l’ultima eruzione vulcanica di domenica notte.

L’esplosione ha illuminato il cielo dietro la vicina città di Catania, con fontane di lava che apparivano dietro le cupole della chiesa madre di Belpasso in città.

L’Etna ha eruttato per la quarta volta in diversi giorni, eruttando lava e cenere nel cielo sopra la Sicilia in uno spettacolo drammatico domenica sera.

La lava si è riversata sul lato del vulcano dopo un'eruzione nel cratere sud-orientale.  L'Etna è il vulcano più attivo d'Europa e rilascia regolarmente cenere e lava nell'aria

La lava si è riversata sul lato del vulcano dopo un’eruzione nel cratere sud-orientale. L’Etna è il vulcano più attivo d’Europa e rilascia regolarmente cenere e lava nell’aria

Torrenti di lava fusa sono stati rilasciati nell'aria dall'eruzione

Lava si è riversata alle pendici dell'Etna domenica sera

Immagini drammatiche mostrano torrenti che cadono nell’aria e lava fusa che scorre nel vulcano durante l’ultima eruzione di domenica notte.

Secondo l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l'eruzione vulcanica di domenica è avvenuta nel cratere sud-orientale del vulcano Etna.

Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’eruzione vulcanica di domenica è avvenuta nel cratere sud-orientale del vulcano Etna.

Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’eruzione vulcanica è avvenuta domenica nel cratere sud-orientale del vulcano Etna.

Il vulcano ha rilasciato nuvole di detriti nell’aria per diversi chilometri sopra la sua sommità.

Non ci sono state segnalazioni di feriti o morti a causa dell’eruzione, ma un aeroporto vicino è stato costretto a chiudere temporaneamente.

Il vulcano ha rilasciato nuvole di detriti nell'aria per diversi chilometri sopra la sua sommità, mentre la lava si è riversata anche sulle sue pendici domenica notte.

Il vulcano ha rilasciato nuvole di detriti nell’aria per diversi chilometri sopra la sua sommità, mentre la lava si è riversata anche sulle sue pendici domenica notte.

L'esplosione ha illuminato il cielo dietro la vicina Catania, mentre si vedevano fontane di lava dietro le cupole della Chiesa Madre di Belpasso.

L’esplosione ha illuminato il cielo dietro la vicina Catania, mentre si vedevano fontane di lava dietro le cupole della Chiesa Madre di Belpasso.

Il Sole ha riferito che i locali che vivono vicino al vulcano hanno detto che grandi pietre vulcaniche sono cadute dall'Etna e cenere dopo l'eruzione.

Il Sole ha riferito che i locali che vivono vicino al vulcano hanno detto che grandi pietre vulcaniche sono cadute dall’Etna e cenere dopo l’eruzione.

il Sole Ho riferito che i locali che vivono vicino al vulcano hanno detto che grandi pietre vulcaniche sono cadute insieme alla cenere.

L’Etna è una popolare destinazione turistica in Italia, che attrae escursionisti e degustatori di vino sulle sue pendici.

Ad un’altezza di 3.329 metri, è il vulcano attivo più alto d’Europa e la vetta più alta d’Italia a sud delle Alpi.

L'Etna è una popolare destinazione turistica in Italia, che attrae escursionisti e degustatori di vino sulle sue pendici, alcuni dei quali vengono a vedere la lava arancione incandescente di notte.

L’Etna è una popolare destinazione turistica in Italia, che attira escursionisti e intenditori di vino sulle sue pendici, alcuni dei quali vengono a vedere la lava arancione incandescente di notte.

Con i suoi 3.329 metri, l'Etna è il vulcano attivo più alto d'Europa e la vetta più alta d'Italia a sud delle Alpi.  Si trova nell'isola di Sicilia

Con i suoi 3.329 metri, l’Etna è il vulcano attivo più alto d’Europa e la vetta più alta d’Italia a sud delle Alpi. Si trova nell’isola di Sicilia

Gli scienziati dicono che durante le eruzioni, la lava sull'Etna potrebbe raggiungere i 1.125 ° C (2057 ° F) e forse più calda.  Nella foto: lava durante un'eruzione di domenica

Gli scienziati dicono che durante le eruzioni, la lava sull’Etna potrebbe raggiungere i 1.125 ° C (2057 ° F) e forse più calda. Nella foto: lava durante un’eruzione di domenica

Le precedenti esplosioni sull'Etna (nella foto domenica) hanno provocato vittime, tra cui nel 2017 10 persone sono rimaste ferite, inclusa una troupe della BBC.

Le precedenti esplosioni sull’Etna (nella foto domenica) hanno provocato vittime, tra cui nel 2017 10 persone sono rimaste ferite, inclusa una troupe della BBC.

Le precedenti esplosioni hanno ferito 10 persone nel 2017, inclusa una troupe della BBC.

Gli scienziati hanno espresso la preoccupazione che l’Etna stia lentamente scivolando nel Mediterraneo di ben 14 mm ogni anno.

READ  Il medico del SSN rivela le ceneri della cremazione da frammenti di ossa frantumate mentre infrange i miti sulla salute

Ciò potrebbe causare il collasso di una parte del vulcano in acqua, minacciando l’ingresso di detriti nell’oceano circostante e potenziali onde dannose.

Gli scienziati hanno espresso la preoccupazione che l'Etna (nella foto domenica) stia lentamente scivolando nel Mediterraneo di ben 14 mm ogni anno.

Gli scienziati hanno espresso la preoccupazione che l’Etna (nella foto domenica) stia lentamente scivolando nel Mediterraneo di ben 14 mm ogni anno.

Lava e la cenere sono state soffiate nell'aria a chilometri di distanza durante l'esplosione, avvenuta domenica notte

L'Etna brucia dietro la Chiesa Madre di Belpasso a Catania

L’eruzione di domenica è stata il quarto vulcano dell’Etna in quattro giorni. È il vulcano più attivo d’Europa e il vulcano attivo più lungo del continente

Cascate di lava fusa sotto l'Etna, come si è visto dal comune di Milo, vicino a Catania, in Sicilia dopo un'eruzione di domenica notte

Cascate di lava fusa sotto l’Etna, come si è visto dal comune di Milo, vicino a Catania, in Sicilia dopo un’eruzione di domenica notte

Il vulcano di 700.000 anni è il secondo vulcano più attivo sulla Terra, dopo il Monte Kilauea alle Hawaii.

Situate tra le placche tettoniche africane ed eurasiatiche, generano eruzioni vulcaniche quasi costanti di vario grado.

Ogni anno produce più di decine di milioni di lava e più di 7 milioni di tonnellate di anidride carbonica, acqua e anidride solforosa.

La sua eruzione più recente è avvenuta nel marzo 2017, quando quasi 12 persone sono rimaste ferite.

Ma le eruzioni sono state registrate dal 1500 aC, con una devastante eruzione nel 1169 che ha causato un terremoto che ha ucciso circa 15.000 persone.

Nel 1992, la lava che scorre lungo il suo pendio ha minacciato Zafirana, che ha una popolazione di 7.000 abitanti, in quella che si ritiene essere la più grande eruzione del fianco in 300 anni.

I soldati hanno usato esplosioni controllate per deviare il flusso di lava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *