Il Messico recupera tre antichi manufatti dall’Italia

Il Messico venerdì ha recuperato tre antichi manufatti che sono stati rubati e destinati all’asta in Italia mentre il paese latinoamericano ha organizzato una campagna globale per recuperare le sue opere d’arte e antichità. Questi oggetti, di oltre 2.300 anni, sono un vaso di ceramica decorato con figure umane e due volti in ceramica.

L’unità di protezione del patrimonio culturale italiano ha confiscato i manufatti durante l’ispezione dei manufatti per l’asta, hanno detto i funzionari. Secondo il Ministero degli Affari Esteri messicano, questi materiali sono stati esportati illegalmente dal Messico. “Le persone che acquistano questi pezzi e coloro che li commerciano sono criminali. Se compri qualcosa di rubato, condividi la responsabilità”, ha detto il ministro degli Esteri messicano Marcelo Ebrard durante una cerimonia a Roma in cui i funzionari hanno restituito i manufatti.

Finora, ha affermato il ministero degli Esteri messicano, l’Italia ha restituito 650 religiosi e antichità in Messico dal 2013. Il generale italiano Roberto Riccardi, che ha guidato la squadra che ha restituito i manufatti, ha dichiarato su Twitter: “È giustizia, è una cultura globale. Abbiamo tornare in un paese.” cose che gli appartengono. https://twitter.com/SRE_mx/status/1454053339268792322

A settembre il Ministero degli Affari Esteri messicano ha recuperato documenti rubati https://www.reuters.com/lifestyle/mexico-recovers-missing-manuscripts-16th-century-sold-auction-2021-09-24 legati al programmato conquistador Hernán Cortes Mettilo all’asta. Con l’aiuto di investigatori americani.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

READ  L'estrema destra 'grassa' che potrebbe diventare la prima donna premier d'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *