Il direttore di God of War afferma che gli sviluppatori PlayStation hanno fatto irruzione nella Sony per portare i loro giochi su PC

sviluppatori tramite Stazione di gioco La rete dello studio ha ripetutamente fatto pressioni Sony a cui portare i loro giocattoli computer, secondo Dio della guerra La direttrice Cory Barlog.

in occasione gioco investigativo Un’intervista pubblicata in concomitanza con l’uscita per PC di God of War, Studio di Santa MonicaAl direttore creativo è stato chiesto quante informazioni avesse il suo team sulla decisione di Sony di portare il gioco sulla piattaforma e se lo stessero sostenendo sin dalle prime fasi.

“Penso che gli studios stessero dicendo che questa era davvero una buona idea. Dovremmo esaminarla”, ha risposto. “Alla fine, penso che sia arrivato a quel punto di svolta. Quando abbiamo inviato molti suggerimenti nella cassetta dei suggerimenti del tipo: ‘Sono stufo di sentire tutto questo. Bene, lo faremo.

God of War – Trailer per PC

“È un processo”, ha aggiunto Barlog. “Stiamo ancora pensando a come farlo come azienda e come singoli studi e qual è il processo e la strategia”.

torace sony Horizon Zero Dawn per PC agosto 2020 e Days Gone per PC a maggio 2021, Mentre Anonimo 4: La fine di un ladro e l’ignoto: L’eredità perduta Andrà anche su PC nel 2022.

Marco Healy, co-fondatore di Sony Corporation molecola mediale, per VGC nel 2020 quello Versione PC di Dreams Non è attualmente in fase di sviluppo, ma sarebbe “cool” rilasciarne uno in futuro.

Il riavvio di God of War è stato originariamente rilasciato per PS4 Nel 2018 e porta PC È in sviluppo da almeno due anni.

Continuazione Dio della guerra Ragnarok Verrà rilasciato per PS4 e PS5 entro la fine dell’anno. Alla domanda se c’è meno divario tra le versioni PlayStation e PC di Ragnarök, Barlog ha detto a Game Informer di non averne idea.

“In questo momento prendiamo una partita alla volta, guardiamo ognuna di esse e decidiamo: ‘Ok, è la cosa migliore? “E misureremo come succede. Alla gente piace? L’abbiamo fatto bene? C’è qualcosa che abbiamo sbagliato? Cosa possiamo fare di meglio in futuro se lo facciamo di nuovo? Ma alla fine della giornata, questa è la decisione di Sony”.