Eni cede la quota del 49,9% di Sanam nei gasdotti algerini per 385 milioni di euro

Il logo Eni davanti alla sede di San Donato Milanese, vicino a Milano, 27 aprile 2016. REUTERS/Stefano Rilandini/File Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a reuters.com

MILANO (Reuters) – Il gruppo energetico italiano Eni ha accettato di vendere a Sanam Gas Group il 49,9 per cento della sua quota di gasdotti strategici che portano il gas algerino in Italia per 385 milioni di euro (436 milioni di dollari). Lo hanno detto sabato le due società.

In una dichiarazione congiunta, hanno affermato che gli oleodotti sarebbero stati controllati congiuntamente dalle due società.

L’Italia importa oltre il 90% del fabbisogno totale di gas e il gas algerino rappresenta attualmente circa il 30% dei flussi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a reuters.com

“Questa operazione ci consente di liberare nuove risorse da utilizzare nella nostra transizione energetica”, ha affermato Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni.

Eni sta convertendo una serie di operazioni petrolifere e del gas in nuove joint venture per aiutare a ridurre il debito e finanziare la sua transizione verso l’energia a basse emissioni di carbonio.

Sanam, che detiene una quota del 20% nel gasdotto TAP che trasporta il gas azero in Italia, ricava la maggior parte dei suoi soldi dalla gestione della rete di trasporto del gas italiana.

Si è impegnata a spendere di più per nuove linee di business verdi come l’idrogeno e, come altri operatori di rete del gas in Europa, sta aggiornando la rete del gas per essere pronta per l’idrogeno. Per saperne di più

READ  Biden vende il G7 sulle tasse globali, ma il Congresso è un ostacolo

“In futuro il Nord Africa potrebbe diventare anche un hub per la produzione di energia solare e idrogeno green”, ha affermato Marco Alvira, amministratore delegato di Snam.

Le società di gasdotti coinvolte nell’operazione hanno registrato un utile netto di circa 90 milioni di euro nel 2020.

(1 dollaro = 0,8836 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a reuters.com

(Segnalazione di Stephen Geox e montaggio di Giselda Fagnoni)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *