Dopo l’incidente della funivia, Italia e Israele hanno messo radici per Eaton

“Forza Eden.” Eaton sta dormendo. Eaton non lo sa, ma decine di persone fuori dalla sua stanzetta all’Ospedale Regina Margherita di Torino (Italia) lo ripetono in tutto il Paese: “Forza Eden, Eaton sii forte”.

Eaton Moshe Bran, 5 anni, l’unico sopravvissuto all’incidente della funivia del Lago Magior, ha detto che 14 persone sono state uccise domenica. Le vittime includevano cinque israeliani, i genitori del ragazzo Amit Brin e Tal Belek, suo fratello Tom di due anni ei suoi nonni Isaac Cohen e Barbara Goniski Cohen.

Otto cittadini italiani e un iraniano sono stati uccisi. Vittorio Sorloni ed Elisabetta Perzanini si sarebbero sposati. Il loro figlio di cinque anni Matthias era vivo quando è arrivato il servizio di soccorso, e dopo Eaton è stato ricoverato in ospedale, ma presto ha ceduto alle ferite. Roberta Pistolado e suo marito Angelo Vito Casparo erano in gita di un giorno per festeggiare il suo 40 ° compleanno. Le quattro vittime, due coppie Serena Cosentino e Mohamedureza Shahisavandi e Sylvia Malnatti e Alessandro Merlo, hanno scelto quel piccolo angolo di paradiso dove l’azzurro del lago si fonde con il verde in un panorama mozzafiato.

Amit Brun ha portato la sua famiglia in Italia per studiare medicina nella piccola città di Pavia, a 35 chilometri da Milano, un’università famosa per attirare molti israeliani.

La perdita di vite umane ha unito i due paesi.

Italiani sbalorditi e israeliani guardano allo stesso modo le immagini delle rovine. La famiglia Pran, Amit ei suoi ragazzi hanno pianto mentre guardavano le foto delle vittime nel loro abito da sposa.

Italiani e israeliani si sono indignati quando un’indagine preliminare ha rivelato che il sistema frenante della funivia è stato danneggiato per coprire il suo malfunzionamento.

READ  F1: Boom Russell e Hamilton? Wolf rivela come l'ha presa il campione

Quando i primi aggiornamenti positivi sulle condizioni di Eaton hanno cominciato ad emergere e lui ha aperto gli occhi, mercoledì e giovedì hanno tirato un sospiro di sollievo quando i medici gli hanno detto che aveva parlato con sua zia Aya.

“Forza Eaton”, recitava il messaggio lasciato dai tifosi della Juventus fuori dall’ospedale, oltre a un’opera d’arte realizzata dal padre del compagno di classe di Evan in una scuola materna di Pavia, che conteneva decine di manine colorate.

“Ciao Eden, devi crearlo. Lascio l’animale di peluche di mio figlio con cui giocare e con cui dormire. Ti amo. Una madre ha detto: “Leggi un’altra storia, una donna su un orsacchiotto ha lasciato l’ospedale per lui.

Secondo i medici, Eaton è stato salvato dal calore del padre, il suo corpo forte che lo ha protetto dalla caduta, e si è trasformato nel mondo di tanti personaggi pubblici italiani che condividono la storia sui social come simbolo dell’amore dei genitori.

“Ho sentito intimità. Gli italiani sono stati meravigliosi, si sono preoccupati e hanno fatto del loro meglio per aiutare “, ha detto giovedì l’ambasciatore israeliano a Roma Terror Idor.

Subito dopo la tragedia, Ether ha twittato un messaggio di cordoglio alle vittime. Poche ore dopo, ha scoperto che molti di loro erano concittadini, e presto si è recato all’ospedale di Torino.

“Ho incontrato i genitori di Amit, i nonni di Eaton”, ha detto. “Era presente anche Alberto Sirio, governatore della Regione Piemonte”.

Dopo la risonanza magnetica i medici hanno visto Sirio e Idor mentre il ragazzo veniva trasferito nella sua stanza, che non mostrava danni al cervello o al midollo spinale.

READ  Questa bellissima città italiana pagherà fino a 000 25000 per rinnovare la tua 1 casa

“Volevo dirlo con urgenza ai nonni, ma prima ho sentito il bisogno di dargli una benedizione. Ero un Cohen, ho letto per lui la tradizionale benedizione sacerdotale. Sirio ha fatto il segno della croce e ha pregato”, ha detto l’ambasciatore.

Anche Papa Giorgio Percoglio ha espresso profondo dolore per la tragedia della funivia e ha invitato tutti a pregare per Eaton.

“In un’intervista che ho rilasciato, all’improvviso, il giornalista ha smesso di dirmi ‘Tutta l’Italia sta pregando per Eaton'”, ha detto entrambi.

Per un certo periodo, il padre di Eaton ha lavorato per il Jewish Social Security Service di Amit Milan e le organizzazioni ebraiche italiane hanno lanciato due campagne di raccolta fondi a sostegno di Eaton. In poche ore hanno raccolto decine di migliaia di euro da centinaia di persone.

“Penso che le persone vedano la sopravvivenza di Eaton come un segno di speranza in questa terribile tragedia”, ha detto Ether.

Forza Eden.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *