Daniil Medvedev batte Alexander Zverev nelle finali ATP

Daniil Medvedev ha mantenuto il controllo di Alexander Zverev con un’emozionante vittoria contro il loro titolo dei pesi massimi alle ATP Finals.

Nella prima grande resa dei conti all’evento di fine stagione di quest’anno a Torino, il campione in carica e numero due del mondo Medvedev ha sconfitto il vincitore del 2018 Zverev, 6-3, 6-7 (3) 7-6 (6).

Il russo, che ha vinto il suo primo titolo del Grande Slam agli US Open a settembre, ha vinto i suoi ultimi cinque incontri con il suo avversario tedesco e conduce la sua carriera 6-5.

Anche Zverev ha goduto di una stagione stellare, in particolare una medaglia d’oro alle Olimpiadi, ma Medvedev ha chiaramente il suo numero al momento.

L’ultimo incontro tra loro è arrivato solo 10 giorni fa a Parigi, e Medvedev ha vinto 6-2, 6-2.

Era molto più vicino, anche se Medvedev aveva il controllo completo del primo set dopo essersi assicurato un break nel servizio di apertura di Zverev.

Il 25enne è stato sconvolto da un errore di piede marginale chiamato che gli è costato un punto nel secondo set per rompere il pareggio, dando un segnale beffardo alla folla, mentre Zverev pareggiava la partita.

Ma nel terzo inning, Medvedev ha salvato un break point di 6-5 ed è venuto da una piccola pausa nel tiebreak cruciale per fargli due vittorie come pettirosso su due.

“La partita di oggi è stata una questione di pochi punti, è stata una partita molto combattuta”, ha detto Medvedev.

“Sono felice di essere riuscito ad affrontare un avversario così forte, soprattutto quest’anno, ha molte vittorie e titoli. Quindi sono felice di essere riuscito a primeggiare nei tre incontri che abbiamo avuto quest’anno.

READ  Calcio: Calcio - Pirlo chiede alla Juventus di trovare il miglior livello contro le squadre minori

“Se parliamo del gioco, forse capisco un po’ il suo gioco, alcune cose, ma come abbiamo visto oggi, sicuramente capisce anche me”.

Il ritiro di Matteo Berrettini dal torneo per infortunio significa che Medvedev è già arrivato alle semifinali con una partita da giocare, contro il sostituto di Perrettini, il 20enne italiano Yannick Sener.

“Penso che Jank sia in buona forma ora nel complesso. Ha vinto molte partite con la promozione”, ha aggiunto Medvedev.

“Giocherà le sue prime ATP Finals. Sarà una grande esperienza per lui”.

Il debutto di Sinner è arrivato più tardi martedì contro il suo buon amico e occasionale compagno di doppio Hubert Hurkacz, e ha colto l’occasione con entrambe le mani.

Il numero 11 del mondo ha regalato ai chiassosi tifosi italiani la vittoria tanto agognata, soprattutto dopo che Berrettini si è ritirato contro Zverev 48 ore fa.

Il successo per 6-2 6-2 di Sinner lo ha portato anche alla sconfitta contro il polacco Hurkacz nella finale del Miami Open ad aprile.

“In un certo senso è il momento clou qui, ma in un altro modo non è come vuoi giocare con Mathieu fuori”, ha detto Sener nella sua intervista sul campo.

“Giocherò questo torneo con lui e farò del mio meglio”.

La vittoria significa che Sinner salirà al numero 10 del mondo, regalando all’Italia due giocatori nella top ten per la prima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *