Calcio: le speranze del Milan per il titolo si affievoliscono dopo la sconfitta del Napoli

(Reuters) – Il Milan ha subito un duro colpo alle sue speranze di titolo in Serie A, visto che il gol nella ripresa di Matteo Politano ha siglato il Napoli per 1-0 domenica, lasciando i padroni di casa a nove punti dalla capolista Inter.

L’esterno italiano ha segnato nell’angolo inferiore al 49 ‘, una vittoria preziosa per le speranze di qualificazione in Champions League degli ospiti, che hanno superato la Roma al quinto posto per differenza reti ea due punti dall’Atalanta al quarto posto.

Il Milan ha subito una rottura della difesa del Napoli ed è stato frustrato quando il sostituto Ante Rebic è stato espulso per intercettare nei tempi di recupero.

La squadra di Stefano Pioli è ancora al secondo posto con 56 punti, ma ora rischia di essere trascinata nella battaglia per finire i primi quattro, con la Juventus in terza posizione a un punto dietro di loro, mentre il Napoli al quinto posto ha 50 punti e un gioco in ritardo.

“Abbiamo perso un’opportunità perché poteva essere una settimana straordinaria per noi”, ha detto Bioli a Sky Italia.

“Abbiamo fatto una bella partita contro un grande avversario. Adesso dobbiamo pensare alla prossima partita contro una squadra forte al Manchester United, poi alla Fiorentina”.

“L’Inter ha fatto bene da quando è uscita dall’Europa, ma pensiamo solo a guadagnare più punti possibile”.

L’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso si è recato a San Siro come allenatore competitivo per la prima volta dopo un periodo di enorme successo come giocatore a Milano e due anni come allenatore lì tra il 2017 e il 2019.

READ  The Warriors aren't the best five-man team yet, but Steve Kerr can wait

Il Milan sembra aver ribaltato la sua forma in difficoltà la scorsa settimana con due fantastici risultati fuori casa, battendo l’Hellas Verona 2-0 prima di pareggiare 1-1 negli ottavi di Europa League contro il Manchester United.

Ma erano senza giocatori chiave come Zlatan Ibrahimovic, Davide Calabria, Simon Kiar e il capitano Alessio Romanioli per infortunio e la squadra stanca di Pioli non era al massimo.

Piotr Zelensky ha minacciato due volte gli ospiti nel primo tempo prima che Politano sbattesse un passaggio del centrocampista polacco nella porta decisiva dopo l’intervallo.

L’emisfero malvagio di Fabian Ruiz ha richiesto una parata forte di Gianluigi Donnarumma e l’appello del Milan per un calcio di rigore è svanito negli ultimi minuti dopo che l’arbitro Fabrizio Pasqua ha consultato lo schermo del video assistente arbitro nello stadio e ha visto che Timoe Bakayoko non era scambiato per Theo Hernandez.

La tensione si è intensificata quando Pascua ha sentito qualcosa che non gli piaceva da Rebi e ha emesso un cartellino rosso al giocatore croato.

(Preparato da Alasdair Mackenzie, montaggio di Pritha Sarkar)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *