Yellowstone non è il vulcano più pericoloso – l’eruzione di Campy Flegre costringerebbe l’evacuazione di massa | Scienza | notizia

I Campi Flegrei sono stati valutati come il vulcano più pericoloso del mondo, battendo in cima artisti del calibro di Yellowstone. Conosciuti anche come Campi Flegrei, i Campi Flegrei sono l’unico supervulcano in Europa, situato sotto Napoli, in Italia.

La sua formazione circa 39.000 anni fa ha visto la lava e le rocce scaricarsi a centinaia di chilometri di distanza in quella che è stata la più pesante eruzione vulcanica degli ultimi 200.000 anni in Europa.

È la regione vulcanica più densamente popolata al mondo, con tre milioni di persone che vivono nella vicina città di Napoli.

Secondo un esperto, anche una piccola eruzione può innescare evacuazioni di massa.

Boris Behnck, un vulcanologo presso l’Istituto Nazionale Italiano di Geofisica e Vulcani (INGV), ha detto che un’eruzione ai Campi Flegre potrebbe eguagliare un’eruzione pleniana.

Le rivoluzioni peliniane si verificarono nel 79 d.C. quando il Vesuvio, in Italia, invase Pompei, distruggendo tutti i suoi abitanti.

I Campi Flegre potrebbero fornire un’eruzione simile, dice Behnk.

Il vulcanologo Campi Flegre è stato paragonato a Yellowstone quando ha detto che il primo aveva il potenziale per causare più devastazione.

“Yellowstone, forse il supervulcano più famoso, non solo è” in ritardo “, ha scritto su Twitter,” ma se scoppiasse di nuovo, è molto probabile che produrrebbe un’eruzione relativamente piccola, senza possibilità di avere conseguenze globali “.

Per saperne di più: Vulcano: come sarebbero le eruzioni sugli asteroidi?

“ Il vulcano più potenzialmente pericoloso del pianeta al momento non è Yellowstone (un parco nazionale, con pochi residenti nelle vicinanze), ma i Campi Flegre in Italia, che ha un terzo della popolazione IT di Napoli (più molte altre città, per un totale la popolazione è di circa 600.000 persone).

READ  A huge radioactive jet from the early universe has been detected

Anche un’eruzione di un piccolo vulcano ai Campi Flegre richiederebbe l’evacuazione tempestiva (e preferibilmente organizzata) di centinaia di migliaia di abitanti, un numero che aumenterebbe a milioni se l’eruzione si sviluppasse in un evento in stile Plinio.

Tuttavia, nonostante il fatto che artisti del calibro di Yellowstone e Campi Flegre siano stati ritardati, Behunk ha detto che non è così.

In alternativa, i vulcani possono mostrare alcuni segni di attività e poi scomparire senza alcun segno di eruzione.

Ha detto: “I vulcani non eruttano quando pensiamo che siano” in ritardo “.

“ Late è un concetto umano; i vulcani eruttano quando c’è magma in grado di raggiungere la superficie.

Non è sempre così: il magma spesso si ferma a una certa profondità, perde gas e si raffredda e diventa “indistruttibile”.

“Ora sappiamo che ci sono un gran numero di ‘eruzioni vulcaniche fallite’, che spesso presentano segni tipici di disturbi (terremoti, emissioni di gas e deformazione della Terra) che annunciano un’eruzione, ma non si verificano dopo. delle principali sfide in vulcanologia.

Un “supervolcanico” (termine imho) non sempre produce una gigantesca “super eruzione”.

“La maggior parte della loro attività consiste in eruzioni vulcaniche di piccole e medie dimensioni, che avranno un effetto limitato in un’area ristretta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *