Wallace afferma che Putin sta facendo “accuse favolose” sull’essere stato costretto a invadere l’Ucraina

BIl presidente russo Alexander Lukashenko, un alleato chiave di Mosca, ha accusato l’Occidente di sostenere le idee naziste e di essere “in guerra con la Russia” in Ucraina.

Lukashenko ha detto in un discorso nel Giorno della Vittoria, una festa annuale in Russia e in altri stati dell’ex Unione Sovietica per celebrare la sconfitta della Germania nazista nel 1945.

“Ecco perché inondano l’Ucraina di armi e fanno guerra a monumenti, simboli e veterani”, ha detto.

Lukashenko ha accusato le “élite occidentali” di elevare il “nazismo al rango di ideologia di stato”.

“Non è un segreto che l’intero mondo occidentale è in guerra con la Russia in Ucraina”, ha detto il 67enne, che governa la Bielorussia con il pugno di ferro dal 1994.

Ha anche criticato le sanzioni occidentali imposte a Russia e Bielorussia dallo scoppio del conflitto in Ucraina.

“Nessuno all’estero è interessato al fatto che l’esercito bielorusso non partecipi ai combattimenti”, ha detto, aggiungendo che questi “tentativi di soffocare” la Bielorussia “la renderanno più forte”.

“I bielorussi non sono aggressori, ma rimangono un alleato e un partner strategico della confraternita Russia e lo sosterremo in ogni modo possibile”, ha affermato Lukashenko.

READ  Invasione dell'Ucraina: il ministro della Giustizia avverte che i leader russi "verranno rintracciati per crimini di guerra" Notizie dal mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *