Visione televisiva in prima serata dell’ALS ai minimi da 18 anni |

Di Branislav Bekic a Roma

4 novembre 2021

Una media di 23,1 milioni di italiani ha guardato la programmazione TV gratuita dalle 20:30 alle 22:30 nel mese di ottobre 2021, in calo di 2,5 milioni rispetto allo stesso mese dell’anno scorso.

Ciò significa che meno del 40% della popolazione totale guardava la TV in prima serata in chiaro, il numero più basso in 18 anni, secondo i dati Auditel elaborati dallo Studio Frasi.

Tutte le emittenti tradizionali hanno visto il loro numero di spettatori per l’intera giornata scendere a 9,5 milioni di telespettatori, un milione in meno rispetto a ottobre 2020, il numero più basso degli ultimi 11 anni.

Nel frattempo, la categoria “Altro” ha registrato una crescita anno su anno del 10,66%. Una raccolta che include i lettori SVoD Netflix, Amazon Prime Video e Disney+. Le piattaforme ora raggiungono 1,8 milioni di telespettatori in prima serata, ovvero il 7,9% del totale, una quota che sale al 14% tra i possessori di smart TV.

Al contrario, i numeri di visualizzazione delle smart TV sono aumentati del 93,9 percento anno su anno, con il raddoppio degli spettatori in almeno un minuto, da 11,6 milioni a 21,8 milioni.

I canali più performanti sono stati i canali tematici della radio pubblica RAI (ad eccezione di RaiNews24) che hanno risentito, tra l’altro, del passaggio dal DVB-T al DVB-T2, con conseguente indisponibilità sui vecchi televisori.

READ  La leggenda dei Rangers Gazza continua a giocare con l'italiano, sono una celebrità nonostante abbia un infortunio alla spalla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *