Viktor Orban Zelensky ha descritto l’Ucraina come un “nemico” dopo la vittoria elettorale dell’Ungheria

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha criticato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo discorso di vittoria, dopo Vincere per il quarto mandato consecutivo alle elezioni generali del Paese.

Gran parte della campagna elettorale si è concentrata sull’invasione russa dell’Ucraina, che ha portato a molte domande sull’associazione di lunga data di Orban con il presidente Vladimir Putin.

Nel suo discorso, Orban ha definito Zelensky e i burocrati di Bruxelles come “avversari” che ha dovuto sconfiggere durante la sua campagna.

Con il 91 per cento dei voti contati, la coalizione di Orbán guidata da Fidesz ha ottenuto il 53 per cento dei voti, mentre la coalizione di opposizione, Uniti per l’Ungheria, guidata da Peter Markie Zay, ha ottenuto solo il 34 per cento.

Sono state le elezioni ungheresi più dure da quando Orban è salito al potere nel 2010, dopo che sei partiti di opposizione si sono uniti sotto uno solo contro il partito al governo. Nonostante ciò, era euforico per l’entità della sua recente vittoria elettorale.

“Questa è stata una grande vittoria”, ha detto Orban ai tifosi a Budapest, domenica in ritardo. “Lo vedono dalla luna, ma sicuramente anche da Bruxelles.

“Ricorderemo questa vittoria fino alla fine della nostra vita perché abbiamo dovuto combattere un numero enorme di avversari”.

Oltre a Zelensky e ai burocrati di Bruxelles, Orban ha citato anche i media internazionali come un elenco dei suoi oppositori. “Non avevamo un numero così grande di avversari allo stesso tempo”, ha aggiunto.

Il leader dell’opposizione ungherese Peter Marche Zee

(AFP tramite Getty Images)

Con l’Ungheria ancora dipendente dall’energia russa, Orban è l’unico leader dell’UE a criticare apertamente Zelensky, che ha impedito all’UE di formare un fronte unito contro la Russia.

Le relazioni di Orbán sono già tese con l’Unione Europea, che crede che il suo partito abbia minato le istituzioni democratiche ungheresi.

Durante i suoi 12 anni al potere, il signor Orban ha riscritto la costituzione, ha riempito le corti supreme dei suoi incaricati e ha cambiato il sistema elettorale a suo favore. Ha anche promosso la legislazione contro gli immigrati e la comunità LGBT+.

Zelensky era un critico delle politiche di Orban e Il leader ungherese ha chiesto la mancanza di sostegno Si rifiutò di fornire armi alla nazione.

“La Lituania sta con noi. La Lettonia sta con noi. L’Estonia sta con noi. La Polonia sta con noi. Francia – Emmanuel [Macron]”Credo davvero che sarai dalla nostra parte”, ha detto Zelensky all’UE a marzo.

“Ungheria… Voglio fermarmi qui ed essere onesto. Una volta per tutte. “Devi decidere tu stesso chi sei. Ascolta, Victor, sai cosa sta succedendo a Mariupol? Zelensky si riferiva alla città costiera assediata che era stata abbondantemente distrutta dalle forze russe.

Condividendo un confine con l’Ucraina, l’Ungheria ha accolto finora oltre mezzo milione di rifugiati. Orbán continua a insistere per tenere l’Ungheria fuori dalla guerra solo aiutando il popolo e non fornendo armi all’Ucraina.

Ha condannato l’invasione russa, non ha posto il veto alle sanzioni dell’UE contro la Russia, ma si è rifiutato di andare oltre.

READ  Muore in carcere l'ex guerrigliero del Nicaragua che aveva aiutato a liberare Daniel Ortega | Nicaragua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *