Vaccino anti-governo, Italia secondo paese dell’UE più popoloso: 322.943 iniezioni

Danimarca, Italia e Germania, E poi altri. L’accelerazione degli ultimi giorni ha portato l’Italia alla ribalta Rapporto popolazione / vaccini E il numero assoluto di dimensioni di iniezioneUnione europea. Rapporto pubblicato OurWorldinData.org, Danimarca: è importante 5 milioni di persone – Vaccino1,09 percento Dei suoi cittadini. Nei paesi con una popolazione di oltre 10 milioni di abitanti, The Germania Si ferma a 0,50% Con 417.060 Cittadini. Il dato italiano ha chiuso durante la notte con i dati del 6 gennaio (Oltre 60mila taglie), Portando invece ad un’altezza il numero totale di individui che hanno ricevuto il primo livello 322.943, It 0,51% Nella popolazione. In cima alla classifica Israele (17.41), segui Emirati Arabi Uniti (8,35), Bahrein (4,02) e stati Uniti (1,6).

In Italia il Lazio gestisce in assoluto i livelli massimi (oltre 41.000), mentre l’area con il maggior numero di vaccinati in termini di popolazione è Provincia di Trento, Chi ha gestito le dimensioni Pfizer-Biotech Per 0,8% Nella popolazione. In cima a quello 0,7% Ci sono invece Lazio, Veneto, Sicilia Ed Emilia Romagna. Sono negli ultimi tre posti nelle ‘classifiche’ regionali Lombardia, Calabria e Sardegna Meno dell’uno per cento 0.25. Il Operatori sanitari Vaccinato 274 ml, Come segue Personale non medico Con 30mila vaccini e ospiti RSA 17 ml. Fino al 6 gennaio 46,2% Di 695mila dose Dato.

“Medici Medicina generale ei Pediatri La libera scelta, come tutti gli operatori sanitari, è un must Priorità Nei vaccini. Inoltre, come già previsto dal piano strategico, svolgeranno un ruolo fondamentale in diverse fasi Campagna di gestione Vaccino anti-Govt-19 “, ricorda il ministro della Salute Roberto Speranza, In risposta a quanto ha detto ieri il Segretario Generale della General Practitioners Association (PIMG) Sylvester Scotty, Che ha rivelato la disponibilità del tipo di vaccinare contro il coyote immunizzata.

READ  La centrale di ossigeno donata dall'Italia apre all'ospedale gestito da IDPP: The Tribune India

“Stiamo già gareggiando e ora puntiamo a completare un milione e 800mila operatori sanitari, personale e ospiti RSA. Entro la fine di febbraio “, Ha sottolineato Franco Locatelly, Presidente Consiglio dell’Alta Sanità, Colloquio Evento quotidiano. Spiega i ritardi in alcune parti del Paese: “Ce n’è uno Sincronizzazione Devono essere riempiti velocemente: in alcune regioni l’amministrazione è vicina all’80 per cento delle somme già ricevute, mentre altre devono fare meglio. Non voglio farlo in alcun modo Controversia, Ma chiaramente la Lombardia sta facendo progressi. È anche vero che siamo solo all’inizio e credo che le regioni più performanti siano uno stimolo “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *