Un sequel di skate da sviluppare dal nuovo EA Studio, Full Circle

EA ha annunciato che l’ultimo studio del suo gruppo stabile, Full Circle, ha sede a Vancouver, ma è anche concentrato a livello globale. Lo studio sarà il team dietro il nuovo gioco Skate appena annunciato, mentre non è chiaro se il più recente l’ingresso nel franchise Skate lo farà. Che si tratti di Skate 4, riavvio del franchise o qualcos’altro, EA ha confermato che il Team Full Circle sarà guidato da Daniel McCulloch, ex capo di Box Live presso Microsoft. I produttori di Return Skate Deran Chung e Cuz Parry sono ancora a bordo, dopo essere apparsi nel video pubblicitario del sequel di Skate su EA Play 2020.

Logo di Full Circle Studio

“I fan desiderano che Skate torni e vogliamo che si sentano coinvolti nel processo, dallo sviluppo al lancio del gioco e oltre. Vogliamo che si sentano parte del Full Circle.” “Ci divertiamo tutti e realizziamo fantastici giochi che le persone vogliono giocare con “, ha detto McCulloch in una dichiarazione che accompagna l’annuncio, i loro amici. E stiamo cercando più sviluppatori che ci aiutino a costruire mondi avvincenti che i giocatori possano esplorare. Il nuovo studio sta attualmente assumendo per varie posizioni tra cui artisti, designer e ingegneri e, sebbene abbia sede a Vancouver, è “coccolato – un team diversificato” di membri coinvolti nello sviluppo “in tutto il mondo.Full Circle si unisce a EA Sports e Respawn Entertainment come terzo studio di EA nella città canadese.

Sfortunatamente, non ci sono ancora nuove parole sullo sviluppo del prossimo gioco di Skate, o altri dettagli su come vedere il gioco in arrivo, ma alla fine dell’anno scorso abbiamo appreso che il nuovo Skate potrebbe concentrarsi sui contenuti generati dagli utenti. A quel tempo, Andrew Wilson di EA discusse di come il nuovo Skate fosse in “uno sviluppo molto precoce”, ma queste tendenze nel mondo dello skate potrebbero rientrare nell’ambito del nuovo gioco.

READ  Qualcuno ha ricreato completamente il Golden Eye in Far Cry 5

“Affronti un gioco come Skate”, ha detto Wilson, “e mentre lo skateboard stesso ha un immenso fascino per un vasto pubblico globale, c’è un’altra tendenza secolare in corso nel nostro settore riguardo ai contenuti generati dagli utenti, al mondo aperto e all’interattività. ” Lo scorso giugno. “Per molte persone, pensi allo sci come un punto di partenza interessante, ma inizi a costruire contenuti, esplorazione e community generati dagli utenti in aggiunta a questo, e questo amplia notevolmente le opportunità”.

Jonathan Dornbusch è Senior News Editor di IGN, Podcast Beyond! E PlayStation Leader. Parla con lui su Twitter Incorpora un Tweet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *