Un innovativo elicottero della NASA fa il suo primo volo su Marte in “The Wright Brothers ‘Moment”

Dopo aver superato In precedenza un bug nel programmaL’elicottero Ingenuity da 80 milioni di dollari della NASA ha ruotato le sue alette in carbonio e si è sollevato dalla superficie polverosa di Marte all’inizio di lunedì per diventare il primo aereo a volare su un altro pianeta, un “momento dei fratelli Wright” che potrebbe aprire la strada a futuri aerei tra i pianeti.

Ruotando la bilancia a sole 4 libbre – 1,5 libbre nella bassa gravità di Marte – le pale Ingenuity controrotanti da 4 piedi, che girano a più di 2.500 giri / min, sono state dirette ad alterare il loro tono e “mordere” più in profondità nel sottile atmosfera Da decollare dal pavimento Crater Lake Sono circa le 3:30 AM EST.

L'elicottero Mars Ingenuity della NASA fa il suo primo volo
La creatività dell’elicottero Marte della NASA durante il suo primo volo sul pianeta è visibile in questa immagine scattata da un video clip il 19 aprile 2021.

NASA / Jet Propulsion Laboratory- California Institute of Technology / Arizona State University


Con th Perseveranza rover Guardando da una distanza di sicurezza, Ingenuity si è arrampicato per 3 metri, ha volato, si è girato e poi è atterrato per completare un volo di prova che è durato solo 40 secondi circa.

Questo era più che sufficiente da fare Storia dello spazio.

“Ora possiamo dire che gli umani hanno pilotato un elicottero su un altro pianeta!” MiMi Aung, responsabile del progetto di creatività presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA, ha detto al suo team socialmente distante. “Abbiamo parlato a lungo del momento dei nostri fratelli Wright su Marte, ed eccolo qui.

“Non sappiamo dalla storia cosa abbiano fatto Orville e Wilber dopo il loro primo volo riuscito. Immagino i due fratelli che si abbracciano. Beh, in realtà ti sto abbracciando ora. … Abbiamo volato insieme su Marte, e insieme abbiamo hanno i nostri fratelli Wright momento. “

Dati che confermano che lo storico volo è arrivato sulla Terra tre ore dopo il volo ed è stato trasmesso dal Mars Reconnaissance Orbiter della NASA. Una volta lì, i dati hanno impiegato circa 16 minuti per attraversare la baia di 178 milioni di miglia tra Marte e la Terra.

nasa-ingenuity-mars-Helicopter-shadow.jpg
L’elicottero Ingenuity, con una telecamera puntata direttamente verso il basso, scatta una foto della sua ombra sulla superficie di Marte, tra le tracce della sonda.

NASA / Jet Propulsion Laboratory – California Institute of Technology


La telemetria ha iniziato ad apparire sugli schermi dei computer presso il Jet Propulsion Laboratory dopo le 6:30 EST. In primo luogo, il team ha confermato che i dati erano stati restituiti con successo. Quindi, un pilota di Håvard Grip ha guardato il JPL, fissando attentamente il suo schermo, i risultati, confermando che la creatività “ruotava, decolla, arrampica, vola, scende, atterra, atterra e ruota verso il basso”.

“I dati dell’altimetro confermano che Ingenuity ha effettuato il primo volo di un aereo a motore su un altro pianeta!” Ha detto mentre gli ingegneri scoppiarono in applausi e applausi.

Qualche istante dopo, sono state mostrate le foto iniziali, incluso un breve video girato da Perseverance che mostra il piccolo elicottero che vola, si libra e atterra. Un fermo immagine nitido in bianco e nero catturato da una telecamera a bordo di Ingenuity ha mostrato l’ombra dell’elicottero sulla superficie di Marte, con le sue orbite nettamente delineate.

Quando ogni immagine è apparsa sullo schermo nella parte anteriore della sala di controllo, il team di ingegneri ha applaudito e applaudito con evidente sollievo.

041921-elation.jpg
Gli ingegneri del JPL scoppiarono in un applauso quando apparve il primo video di Marte, che mostra il minuscolo elicottero che vola attraverso la sottile atmosfera di Marte. Il direttore del progetto MiMi Aung applaude all’estrema sinistra.

NASA


Il primo volo breve e in salita di Ebdaa potrebbe sembrare banale date le prestazioni di droni economici a terra. Ma volare in un’atmosfera prevalentemente di anidride carbonica spessa solo l’1% come la Terra su un pianeta così lontano non è possibile per il controllo umano diretto e dove la temperatura scende a più di 100 gradi sotto zero ogni notte rappresenta un’enorme sfida tecnica.

Sulla base dei risultati della missione Ingenuity, i droni più avanzati potrebbero essere inviati su Marte e altrove nel sistema solare per trasportare telecamere e strumenti scientifici in luoghi dove i rover o eventualmente gli astronauti non possono raggiungere.

L’ingegnosità è stata trasferita su Marte appuntato nel ventre Il Tenacity Wagon, che è atterrato al cratere Jezero Il 18 febbraio, il rover ha successivamente abbattuto l’elicottero in superficie e si è ritirato per osservare il primo di un massimo di cinque voli di prova di breve durata.

L’elicottero è dotato di due telecamere e non trasporta strumenti scientifici. È stato aggiunto alla missione Perseverance solo per determinare la fattibilità di volare nella sottile atmosfera del pianeta rosso.

Sradicare il problema del viaggio della creatività

Il volo di prova iniziale era previsto per l’11 aprile. Ma due giorni fa, il test di rotazione è stato annullato dal programma di volo in elicottero quando non è riuscito a passare alla modalità di volo come previsto.

Gli ingegneri del Jet Propulsion Laboratory hanno esaminato la telemetria e hanno escogitato due soluzioni. Uno di questi richiedeva che alcuni comandi extra fossero collegati al software di controllo, un approccio che dovrebbe funzionare circa l’85% delle volte.

Un’altra opzione era sostituire il software di volo con una versione modificata collegata e memorizzata a bordo di Perseverance. Ciò eliminerà completamente il problema, ma richiederà diversi giorni in più per implementare e introdurre almeno un elemento di rischio aggiuntivo minore.

rover-copter1.jpg
L’impressione di un artista che illustra le dimensioni relative del rover Perseverance Mars e dell’elicottero della creatività che ha trasportato sul Pianeta Rosso.

NASA / Jet Propulsion Laboratory – California Institute of Technology


Dopo un’analisi dettagliata, il team di elicotteri è andato con la prima opzione.

Ong ha detto in precedenza in un post sul blog: “Questa soluzione è la meno distruttiva per un elicottero, finché non abbiamo identificato un problema (tempistica della riga di comando), si stava comportando esattamente come ci aspettavamo”. “È il più ovvio, poiché non dobbiamo cambiarne la composizione”.

Nei prossimi giorni sono previsti fino a quattro voli di prova in più, spingendo l’elicottero ad altitudini leggermente superiori e più voli a lungo raggio per mettere i suoi sistemi compatti al passo.

Quindi, Perseverance proseguirà la sua missione scientifica primaria, lasciandosi dietro l’elicottero mentre il rover inizia a cercare segni di vita microbica precedente negli antichi sedimenti del fondo del lago sul fondo del cratere Jezero.

READ  SpaceX may attempt to catch a missile that is falling into a launch tower

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *