Un buon inizio per la Camel Trek Marathon per gli espatriati

Dubai: la gara preliminare per la maratona degli Emirati “Camel Trek” per espatriati, organizzata dall’Hamdan Bin Mohammed Heritage Centre, è iniziata venerdì presso l’Al Marmoom Camel Racing Circuit del Dubai Camel Racing Club.

Un totale di 23 cammellieri – uomini e donne di diverse età e abilità – in rappresentanza di 17 paesi hanno partecipato alla corsa di 1.2 km per gli arrivi.

La donna d’affari cinese Xiaozhe Huo è arrivata prima con un tempo di 1 minuto e 56,18 secondi. È stata seguita da vicino dall’insegnante tedesca Pauline Bisker che ha terminato la gara in 2:1.23 mentre la tedesca Jessa Egling è arrivata terza con un tempo di 2:15.

Tra gli altri partecipanti figurano l’estone Laura Ezzat, la tedesca Emilia Bisker, la svedese Claudia Granberg, la sudcoreana Jeol Pang, l’austriaco Antolkovic, l’americano Meruridi, l’arabo Madawi Al-Ahmad, la polacca Monica Dzuinska, l’italiano Nicola Pettiu, l’americano Howard Leadham e il francese Mohamed Amider. , il filippino Nathaniel Alabid, la britannica Shirley Wilkinson, l’iraniano Farnoush Ezzatullah; Danos Zdenkova e Jana Venterova dalla Repubblica Ceca, e dall’Algeria, Bouchra Ezkini; Prejumon Kolangara, Ammar Ahmed e Bilal Palekar dall’India

I 23 partecipanti alla corsa fanno parte di un totale di 30 cammellieri che parteciperanno alla prossima ottava corsa in cammello che si svolgerà il 9 dicembre. Viaggio annuale nel deserto che vedrà partecipanti da 17 paesi (inclusi quattro camelbacker degli Emirati). Funzionerà per 13 giorni, a partire dal 9 dicembre da Liwa, Empty Quarter nella regione occidentale di Abu Dhabi. I 30 escursionisti navigheranno a dorso di cammello per 500 chilometri nel deserto degli Emirati Arabi Uniti per vivere un’esperienza unica nel deserto, vivendo le antiche vie dei beduini fino a raggiungere la loro destinazione finale presso il sito di Expo 2020 Dubai.

READ  "Jack ha avuto una straordinaria capacità di farci credere che se seguiamo la sua strada, possiamo essere capaci di qualcosa di molto speciale".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *