Un astrofotografo finlandese trascorre 1.000 ore in un periodo di 12 anni creando un mosaico della Via Lattea

scritto da Scritto da Ewen McSweeney, CNN

Scattare foto panoramiche della Via Lattea, la galassia in cui viviamo, può sembrare un compito arduo considerando che lo è, dice. National Aeronautics and Space Administration, Circa 100.000 anni luce di diametro.

Ma l’astrofotografo finlandese GB Mitsavinho ha trascorso quasi 12 anni mettendo insieme 234 fotogrammi per creare un mosaico di 125 gradi del cielo. Il panorama, che mostra 20 milioni di stelle, cattura lo spazio tra le costellazioni del Toro e del Pollo, ed è stato completato il 16 marzo.

“L’astrofotografia è una delle forme più difficili di fotografare la natura”, ha detto venerdì alla CNN l’artista professionista Mitsavinho. “La mia immagine a mosaico è complessivamente molto profonda, il che significa che mostra bersagli e formazioni molto deboli nelle nuvole di gas della nostra galassia Via Lattea”.

Ogni immagine del mosaico è un’opera d’arte indipendente disponibile per la visualizzazione Blog di Mitsavinho. Sostiene che un’immagine come questa non esisteva prima, il che è uno dei motivi per cui ha dedicato migliaia di ore al progetto.
Il cielo scuro e limpido lontano dall’inquinamento luminoso delle città è vitale AstrofotografiaFotografare oggetti astronomici è un’attività che si svolge in tutto il mondo. Anche la pazienza è fondamentale, poiché possono essere necessarie ore o addirittura giorni per catturare una sola foto su una lunga esposizione.

Metsavainio ha utilizzato una serie di obiettivi per fotocamere e telescopi modificati nel suo osservatorio nel nord della Finlandia, vicino al Circolo Polare Artico. Per prima cosa utilizza un software di elaborazione delle immagini per regolare i livelli e il colore prima di impilare pannelli separati in Adobe PhotoShop, utilizzando le stelle come indicatori per la corretta corrispondenza dei fotogrammi.

GB Mitsavinho, l’astronomo finlandese che ha creato gli incredibili mosaici della Via Lattea. Attribuisci a lui: Timo Hikala Oi Studio

READ  How do you see Mercury, Jupiter and Saturn in a rare coincidence this weekend

L’astrofotografo ha detto che le sue immagini preferite sono di un residuo di supernova, un fenomeno che si forma dopo che una stella esplode. Diversi appaiono nel suo panorama e nella crosta di Cygnus, un residuo di supernova particolarmente scuro che può essere visto come un anello blu pallido vicino alla nebulosa nordamericana, che l’astrofotografo ha impiegato solo 100 ore per creare.

Il suo blog ha ricevuto 750.000 visitatori da quando la foto è stata pubblicata, rispetto a una media di circa 1.000 al giorno.

Ha detto alla CNN: “Il motivo per cui continuo ad andare piano è fondamentalmente una curiosità infinita, e mi piace vedere e mostrare quanto sia fantastico il nostro mondo”. “Questo è un lavoro lento e solitario, ma ogni volta che vedo risultati, mi sento elettrizzato come la prima volta”.

Un'altra immagine della nebulosa Sharpless 132 che forma una piccola porzione del mosaico della Via Lattea di JP Metsavainio

Un’altra immagine della nebulosa Sharpless 132 che forma una piccola porzione del mosaico della Via Lattea di JP Metsavainio Attribuisci a lui: Cortese concessione di GB Mitsavinho

fianco a fianco Il chitarrista e astrofisico Brian May, Metsavainio co-prof Trasmissione virtuale dal vivo A settembre è ospitato dal Science Museum di Londra. All’epoca pubblicava un libro in 3D sulle nuvole cosmiche con il musicista ed editore di riviste di astronomia David J. Escher.

Un fedele amante del cielo notturno, Metsavainio ha intenzione di continuare la sua attività con un obiettivo diverso.

“Ho catturato il cielo notturno utilizzando ottiche di lunghezza focale relativamente corta negli ultimi anni”, ha detto Metsavainio. “In futuro, tornerò a una macchina con una lunghezza focale più lunga”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *