Tutti i neri dovrebbero continuare a giocare bene contro l’Italia

L’Italia deve affrontare un compito difficile mentre affronta gli All Blacks, che sabato a Roma promettono di essere una serie di nazioni autunnali di intrattenimento.



Italia-v-NZ-anteprima-pic-ANS-2021


© PA Immagini
Italia-v-NZ-anteprima-pic-ANS-2021

Dopo un’altra memorabile campagna del Sei Nazioni, hanno perso tutte le partite per l’ottavo anno consecutivo e gli assiri sono all’inizio di un’altra nuova alba L’ex terzino degli All-Blacks Kieran Crowley è stato nominato il loro nuovo capo allenatore a maggio..

Crowley ha allenato il Canada per otto anni prima di prendere il posto del club PRO14 Benetton, ma la sua carriera come allenatore dell’Italia è iniziata con una nota negativa, con due tour di prova da Franco Smith alla Nuova Zelanda. Luglio è stato annullato a causa dell’epidemia di Govt-19.

Dal loro primo test alla Coppa del mondo di rugby del 1987 – non avendo battuto gli All Blacks in 14 tentativi precedenti – sono stati lasciati indietro con un enorme margine nel test di sabato e sono stati trovati in ritardo dopo aver concesso più di 60 punti. Le loro ultime partite contro gli All Blacks nel 2018 e nel 2016.

Poiché non hanno giocato dopo sei nazioni, si stanno avvicinando a questo fine settimana per scontrarsi duramente e giocare con fiducia nella squadra neozelandese che è stata incoronata campione del campionato di rugby il mese scorso. Grazie Vittorie decisive sull’America e il Galles.

Sebbene All Blocks abbia schierato una formazione iniziale inesperta, sono stati incoraggiati dall’arrivo di attivisti esperti come il flanger di lato aperto Sam Kane e Hooker Dan Coles, che riprenderanno il suo ruolo di capitano.

I suddetti giocatori e molti altri saranno determinati a fornire prestazioni raffinate che attireranno l’attenzione dell’allenatore degli All Blacks Ian Foster.

Incontrato l’ultima volta

Sebbene la loro partita precedentemente programmata alla Coppa del mondo di rugby 2019 in Giappone sia stata annullata a causa dell’uragano, Italia e Nuova Zelanda si sono incontrate a Roma circa 11 mesi fa, che è stata unilaterale, con gli All Blacks che hanno vinto 66-3. Il destro Jordi Barrett era in formidabile forma offensiva e la tripletta di Damien McKenzie con quattro mete era in svantaggio di cinque punti, mentre Enkani Lamabe e Futon Barrett sono andati a terra. Fly-Half Barrett ha vinto con cinque conversioni e Richie Monga ha segnato due doppiette dal tee dei calci.

READ  Scuola: Azolina, temo che papà non lavori più - politica

Cosa è stato detto

Questa è la prima partita dell’Italia sotto la guida del nuovo allenatore Crowley. Il giocatore neozelandese ha fatto parte della squadra di successo del suo paese alla Coppa del mondo di rugby del 1987 e sa che la sua squadra attuale ha meno o meno probabilità di soffrire contro il suo ex compagno di squadra.

“La Nuova Zelanda è stata praticamente insieme negli ultimi quattro mesi e ha avuto molte partite”, ha detto Crowley.

“Ho incontrato alcune delle persone di questa squadra per la prima volta la scorsa settimana, quindi ci è voluto del tempo insieme.

“Alla fine dei test di novembre siamo stati in grado di incorporare il nostro piano di gioco, il modo in cui volevamo giocare, e spero di aver creato una piattaforma per il miglioramento.

“Non abbiamo grandi aspettative su questo primo. Dal momento che questa è una sfida, spero che usciremo e agiremo con credibilità e otterremo un po’ di rispetto”.

John Plumtree, assistente allenatore degli All Blacks, ha detto che si aspetta che Assuri utilizzi un piano di gioco completo sotto Crowley.

“Entreranno in questa partita, dove terranno palla e giocheranno una partita completa e cercheranno di metterci sotto pressione”, ha spiegato. “La nostra sicurezza deve essere molto buona e organizzata, pianifichiamo ed essere preparati per tutte le cose inaspettate che possono portare”.

Giocatori da tenere d’occhio

Verso l’Italia, tutto al contrario Matteo Minosi Sarà desideroso di brillare dopo aver perso l’intera campagna di sei paesi a causa di problemi di salute mentale che dovrebbero essere in una bolla. Wasps Flyer è una macchina entusiasmante che conosce la strada per la tri-line e ha già superato 11 tentativi in ​​22 test. Se si trova nello spazio, deve provocare il caos con la palla in mano e, sebbene gli assiri facciano fatica a trovare occasioni, non dovrebbe sorprendersi se attraversa di nuovo il Whitewash.

READ  Regno Unito, Francia, Italia, Austria e Spagna annunciano l'abrogazione della tassa sui servizi digitali - Magistratura - Notizie

Un altro giocatore desideroso di impressionare Michele Lamaro, Nominato nuovo capitano di Assuri. A 23 anni il tallonatore Luca Pigi, che ha esperienza nell’ultima linea, accetta il ruolo di leader, ma nonostante abbia meno esperienza del predecessore, Lamaro, nominato capitano del Bennett prima della stagione dello United Rugby Championship, non è nuovo alla capitaneria. Sarà ansioso di avere un impatto positivo sulla sua nuova posizione, ma dovrà affrontare una dura prova contro avversari difficili.

Dopo la riattivazione – Dopo un lungo periodo che è stato messo da parte a causa di un infortunio – Dalla panchina alternativa nella partita di apertura del tour della Nuova Zelanda contro gli Stati Uniti, Sam Kane È stato escluso dalla rosa dei convocati per la vittoria contro il Galles della scorsa settimana. In qualità di capitano della squadra di prima scelta degli All Blacks e prima del suo infortunio, Kane ottiene la sua occasione da questo incontro e sarà determinato a dimostrare a Foster che ha ancora un ruolo da svolgere ai massimi livelli. Forte nella frattura e nella resistenza, Kane deve correre a terra se vuole attirare l’attenzione del suo allenatore.

Tieni d’occhio anche il giovane centro interiore Quinn DuPont, Che ha eccelso da quando ha fatto il suo debutto nei test contro Tonga all’inizio di quest’anno. Da allora, il 22enne ha attirato l’attenzione con il suo campionato di rugby e alcune prestazioni interessanti contro gli Stati Uniti. Tupaea prese fuoco in quella partita a Washington DC e terminò a 173 metri su 22 punti, inclusi due break puliti, nove difensori, tre offload e una meta.

Il principale testa a testa

Per quanto riguarda i duelli dal vivo, quello tra i due fly-hall – d’Italia Pavlo Corpisi e Richie Moonga Nuova Zelanda – dovrebbe essere una caratteristica divertente tra due giocatori di talento. Sebbene entrambi siano ottimi attaccanti, dispongano di eccellenti pacchetti di abilità e abbiano prosperato su una cultura di successo con i blocchi di Mo’unga, non sottovalutare il rimbalzo avanti e indietro a livello di test nel 2020. Limiti dell’anno passato.

READ  L'ambasciata turca a Roma ha descritto i critici di Erdogan in Italia

Predizione

Mentre Assuri ha un vantaggio in casa, non è mai stato un fattore importante in questa partita, e questo incontro non sarà diverso. Gli All Blacks si dimostreranno molto forti, anche se schierano una squadra più debole. La Nuova Zelanda ha vinto con 40 punti.

Risultati precedenti

2019: La competizione è stata annullata a Toyota (RWC)

2018: La Nuova Zelanda ha vinto la partita 66-3 a Roma

2016: La Nuova Zelanda ha vinto la partita 68-10 a Roma

2012: La Nuova Zelanda ha vinto la partita 42-10 a Roma

2009: La Nuova Zelanda ha vinto la partita 20-6 a Milano

2009: La Nuova Zelanda ha vinto la partita 27-6 a Christchurch

2007: La Nuova Zelanda ha vinto 76-14 a Marsiglia (RWC)

2004: La Nuova Zelanda ha vinto la partita 59-10 a Roma

Squadre

Italia: 15 Matteo Minosi, 14 Federico Mori, 13 Juan Ignacio Brex, 12 Marco Sanon, 11 Montana Ione, 10 Paulo Corpis, 9 Stephen Warni, 8 Renato Giamarioli, 7 Michael Lamaro (C), 6 Sebastian Neger, 4 Riccioni, 2 Gianmarco Luccesi , 1 Danilo Fishetti

Alternative: 16 Luca Piggy, 17 Evan Neymar, 18 Pietro Secrelli, 19 Niccol கே Canon, 20 Federico Russa, 21 Abraham Stein, 22 Bull Braille, 23 Carlo Khanna

Nuova Zelanda: 15 Damien McKenzie, 14 Mars Reese, 13 Braden Ennore, 12 Quinn DuPay, 11 George Bridge, 10 Richie Monga, 9 Brad Weber, 8 Hoskins Click, 7 Sam Kane (c), 6 Luke Jacobson, 4 Josh Lord, 4 5 Tupou Vaai, 3 Tyrel Lomax, 2 Dane Coles, 1 George Bower

Alternative: 16 Asafo Amua, 17 Ethan de Croot, 18 Oba Tungafasi, 19 Samuel Whitelock, 20 Shannon Friesell, 21 Finley Christie, 22 David Howley, 23 Jordi Barrett

Data: sabato 6 novembre

Posizione: Stadio Olimpico, Roma

Calcio d’inizio: 14:00 locali (13:00 GMT)

Arbitro: Carl Dixon (Inghilterra)

Arbitri ausiliari: Mike Adamson (Scozia), Sam Grove-White (Scozia)

TMO: Tom Foley (Inghilterra)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *