Trump difende i rivoltosi che hanno minacciato di “impiccare Mike Pence” | Donald Trump

Donald Trump difende i rivoltosi in Campidoglio il 6 gennaio minacciato di “impiccarsi” Mike Pence, il suo vice, secondo una dichiarazione registrata venerdì.

Quando a Trump è stato chiesto degli applausi, ha detto che “ha senso”.

Trump stava parlando con un giornalista della ABC a Washington, Jonathan CarlPer il suo libro, Betrayal: The Final Act of the Trump Show, che sarà pubblicato martedì. La registrazione è stata il petto di Axios.

Carl ha chiesto a Trump se era preoccupato per Pence durante l’attacco al Campidoglio da parte dei rivoltosi che miravano a fermare la certificazione dei risultati del Collegio Elettorale e quindi invertire la sconfitta di Trump a Joe Biden.

“No”, ha detto Trump. “Pensavo che fosse ben protetto e ho sentito che era in buona forma. No. Perché ho sentito che era in ottima forma. Ma, ma, no, penso…”

Carl è intervenuto: “Perché hai sentito quegli applausi, è stato terribile. Voglio dire…”

Avrebbe potuto… beh, la gente era così arrabbiata”, ha detto Trump.

Carlo ha detto: “Dicevano”Hang Mike Pence“.”

“Perché ha senso, John”, ha detto Trump, ripetendo accuse infondate di frode elettorale. “Ha senso che dovrebbe proteggere. Come puoi, se sai che il voto è fraudolento, giusto? Come puoi passare un voto fraudolento al Congresso? Come lo fai?”

Le elezioni del 2020 non sono state soggette a brogli elettorali diffusi, un’opinione trasmessa a Trump dal suo procuratore generaleWilliam Barr.

Trump ha continuato: “E ti sto dicendo: 50/50, è proprio nel mezzo per i grandi studiosi della Costituzione quando parlo con loro. Chiunque abbia parlato – quasi tutti sono d’accordo con me almeno in gran parte “, e alcuni sono molto d’accordo con me – perché passa un voto che sanno essere fraudolento. Come. Puoi passare un voto che sai essere una frode?”

Gli “eruditi costituzionali” non sono d’accordo sul fatto che le elezioni del 2020 siano state oggetto di brogli elettorali.

Ha presentato un ricercatore, John Eastman, a Pence Nota Spiega come ha affermato che il vicepresidente potrebbe rifiutare le liste degli elettori dei principali stati e quindi restituire l’elezione alla Camera dei rappresentanti, dove una maggioranza repubblicana nelle delegazioni statali darebbe a Trump una vittoria.

Pence guardò la nota e poi su consiglio di altri, tra cui L’ex vicepresidente Dan Quayle, rifiutato.

Cinque persone sono state uccise durante o all’indomani dell’attacco al Campidoglio. Pence e la sua famiglia furono nascosti in una baia di carico sotterranea durante la ribellione, quindi presiedettero debitamente all’approvazione della vittoria di Biden.

Tuttavia, in un partito repubblicano dominato da Trump, chiunque abbia l’ambizione di candidarsi alla presidenza nel 2024 ha una scelta difficile da fare. Durante i suoi viaggi negli stati con voto anticipato, Pence ha cercato di sminuire Attacco al Campidoglio.

A differenza di Trump, Pence non è in pericolo legale a causa dei tentativi di annullare le elezioni. Ma Eastman, come uno dei tanti soggetti di note di convocazione Dalla Commissione d’inchiesta della Camera dei rappresentanti il ​​6 gennaio.

Trump e altri aiutanti si oppongono a tale convocazione per motivi di privilegio presidenziale, che Biden ha ampiamente rifiutato di invocare. Questa settimana, un giudice ha negato le accuse di Trump, scrivere“I presidenti non sono re e l’attore non è il capo”. Un altro giudice ha concesso una sospensione temporanea.

nel suo tradimento In secondo luogo Nel libro di Trump, Carl nota anche che il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha deciso che Trump non parteciperà all’inaugurazione di Biden il 20 gennaio.

È stata una mossa pericolosa, dato che avrebbe reso Trump il primo presidente a mancare all’inaugurazione del suo successore da quando Andrew Johnson, il primo presidente ad essere messo sotto accusa, ha saltato la cerimonia di insediamento di Ulysses Grant nel 1869. Trump è l’unico presidente americano ad essere stato presidente degli Stati Uniti. isolare due volte.

Secondo quanto riferito, il leader della minoranza alla Camera, Kevin McCarthy, si è opposto all’idea e ha detto a Trump cosa era in pieno svolgimento. Carl ha detto che Trump ha subito detto che non avrebbe partecipato. Il 20 gennaio, Pence ha preso il suo posto all’inaugurazione.

READ  Piloti salvati dal Boeing 737 dopo un atterraggio di emergenza alle Hawaii - World News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *