Tre cose da sapere sul finalista di Wimbledon Matteo Berrettini prima di affrontare Djokovic – The New Indian Express

di Agenzia di stampa Francia

LONDRA: Matteo Berrettini è il primo italiano a raggiungere la finale di singolare di Wimbledon e giocherà contro il campione in carica Novak Djokovic nel fantastico evento di domenica.

AFP Sport ha scelto tre cose per il 25enne italiano:

amo tutti

Berrettini ammette di essere più nervoso guardando le partite della sua fidanzata Agla Tomljanovic – “mi si sudano le mani molto” – che immerso nel suo stesso Paese.

Domenica sarà il turno di Tomljanovic di sottolineare mentre osserva il suo fidanzato da due anni tentare di diventare il primo italiano ad essere incoronato campione a Wimbledon.

Britney ha usato il tempo trascorso insieme durante il blocco del coronavirus per insegnare a Tomljanovic a cucinare alcuni dei suoi piatti preferiti, tra cui pasta all’aglio e peperoncino.

Tuttavia, è stato Tomljanovic a scegliere la serie Netflix che non era famosa nel mondo tra gli appassionati di cinema italiano.

Berrettini dice di parlare con il 28enne australiano Tomljanovic, che ha la cittadinanza croata, in inglese a meno che non abbiano una discussione e torni all’italiano.

“Siamo due persone tranquille, condividiamo due passioni: i film e i cani”, ha detto.

I suoi genitori influenti, padre Luca e madre Claudia, hanno dato il loro sigillo di approvazione fin dall’inizio.

Non siamo coinvolti in questo; se lui è felice, lo siamo anche noi”, ha detto Claudia.

Famiglia – la prima tra i nemici di Berrettini

– Come molti italiani, la famiglia è prima di tutto nel cuore di Berrettini.

Un Luca snervante, Claudia e suo fratello minore Jacopo erano presenti sul campo centrale per assistere alla sua vittoria in semifinale su Hubert Hurkacz.

READ  Legendary assume Netflix per supervisionare i piani di espansione TV - TBI Vision

Jacopo – i cui capelli biondi ribelli contrastano con i capelli scuri finemente pettinati di suo fratello – ha avuto un ruolo fondamentale nel viaggio nel tennis di Berrettini.

Sono i partner di mio marito di tanto in tanto, ma quando invecchiano giocavano fingendo di essere ex o diventavano grandi giocatori per aggiungere drammaticità alla loro partita.

“Sono molto legati”, ha detto Claudia nel 2019 sulla relazione dei due fratelli.

“Quando era giovane, Mathieu era molto sensibile e si prendeva cura di suo fratello. Lo stava cercando”.

Jacopo, che ha tre anni meno di lui, convinse Berrettini a rinunciare al judo ea giocare a tennis.

“Non li abbiamo mai forzati”, ha detto Luca. Mateo ha rinunciato al tennis per due anni, all’epoca praticava anche judo e nuoto, e Jacobo lo convinse a riprendere in mano la racchetta.

Brittini dice che il tennis fa parte del DNA della famiglia – e i suoi nonni giocano ancora – e niente gli dà più divertimento di quando i suoi genitori erano a Belgrado quando ha vinto il Serbia Open quest’anno.

“Questo è per la mia famiglia”, ha detto in un post su Instagram.

“La mia prima vittoria professionale che hanno visto dal vivo. È un onore giocare contro le persone che si sono sacrificate così tanto per me.

Hemingway, Eminem e Leon – un uomo di gusti diversi

Berrettini è un tifoso della Fiorentina anche se sostiene di non saperne molto di calcio.

È un avido lettore: il suo libro preferito è Per chi suona la campana di Ernest Hemingway, anche se è anche un fan di Charles Bukowski.

READ  Perché il New Jersey non dovrebbe avere la "Giornata del patrimonio italiano"

Ama anche il cinema, da Stanley Kubrick al regista italiano e maestro di “Spaghetti Western” Sergio Leone a Quentin Tarantino.

Sebbene ami ascoltare una varietà di musica, il suo preferito è il rapper americano Eminem.

Se il tennis non si fosse dimostrato un terreno così fertile, Berrettini avrebbe voluto diventare un biologo anche se la storia della scuola era la sua materia preferita, adatta all’uomo che ha fatto la storia del tennis italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *