Terremoto di Los Angeles: diversi terremoti scuotono la California – “Le finestre stavano bussando!” | Il mondo | notizia

Un gruppo di terremoti ha colpito la costa occidentale della California nelle ultime 24 ore. Il più grande terremoto, di misura 4.0 sulla scala Richter, è stato centrato a est dell’aeroporto internazionale di Los Angeles. L’epicentro è stato misurato a circa un miglio dalla contea di Lennox a Los Angeles alle 11.44 (18.44 GMT domenica).

Ha raggiunto una profondità di 19,9 chilometri, secondo lo United States Geological Survey (USGS).

Solo 30 minuti fa, nella stessa area è stato registrato un terremoto di magnitudo 2,5.

Sebbene fosse meno potente, raggiunse profondità maggiori e raggiunse un’autonomia di 25,9 km.

Il terzo terremoto è stato registrato in California domenica sera, a circa 2 km da Beaumont.

Il sisma ha colpito alle 21:4 (4.14 GMT di lunedì) e ha misurato 3,4 sulla scala Richter e ha raggiunto una profondità di 13,4 km.

La sismologa Dr. Lucy Jones ha scritto su Twitter: “L’M4.0 che è appena successo era sotto Linux, in California, vicino a Englewood.

“Molto profondo a 20 km, quindi tutti sono ad almeno 20 km di distanza. La maggior parte delle persone lo avrebbe sentito sveglio a Los Angeles.

“La mossa è stata spinta, potrebbe non essere stata in alcun modo sbagliato.”

Un certo numero di americani ansiosi hanno condiviso la loro esperienza del terremoto sulla pagina delle testimonianze del sito web dell’EMSC.

“Il mio letto si stava muovendo per la seconda volta”, ha scritto un testimone su Linux.

Un altro ha detto a Englewood: “L’inferno ci ha spaventati”.

Un terzo ad Alondra Park ha aggiunto: “terremoto, instabile, tremante, tintinnante”.

Un quarto situato a View Park-Windsor Hills ha detto: “Le mie finestre tremavano”.

In questa fase, non ci sono segnalazioni di lesioni o danni agli edifici.

La California ospita circa 40 milioni di persone.

L’Anello di Fuoco si estende per 25.000 miglia dalla Nuova Zelanda attraverso l’Indonesia, le Filippine e il Giappone fino al Canada e dalla costa occidentale degli Stati Uniti al Sud America.

Nella faglia di San Andreas in California, che si trova lungo l’Anello di fuoco, la placca nordamericana e la placca del Pacifico si muovono e si scontrano costantemente, provocando l’attrito del terremoto.

Il più forte terremoto che abbia mai colpito la California è stato di magnitudo 7.9 della scala Richter il 9 gennaio 1857 a Fort Tigon, uccidendo due persone.

Il terremoto più mortale ha colpito San Francisco nell’aprile del 1903, uccidendo più di 3.000 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *