Steveson registra una cessazione tardiva del servizio per ottenere 125 chilogrammi d’oro | Notizie, sport, lavoro

Chiba, Giappone – A 10 secondi dalla fine, Gable Stevenson ha perso tre punti nel più grande incontro di wrestling della sua vita.

Quando l’orologio ha raggiunto lo zero, era la medaglia d’oro olimpica.

Steveson è stato secondo al georgiano Gnu Petrishvili 8-5 a tempo scaduto. Il 21enne americano è rimasto coerente e ha dominato il suo avversario più esperto, segnando in un takedown a 10 secondi dalla fine, poi un altro a meno di un secondo dalla fine per vincere la finale di classe 10 stile libero 125 kg maschile. 20:00 venerdì.

Steveson ha alzato due dita per due punti dopo la mossa, ma non riusciva a credere a quello che era successo.

“Ho guardato l’orologio ed era 0,3” ha detto Steveson. E io ho detto: ‘Assolutamente no. E la mia testa era proprio come arrossire con tutto. E io ero tipo, ‘Wow.’

La Georgia ha contestato i punti finali, ma senza successo. Steveson ha guadagnato un punto nella sfida, dandogli cinque punti in 10 secondi.

Steveson, che aspira a unirsi alla World Wrestling Entertainment, ha poi suonato per un pubblico limitato. Ha camminato intorno al tappeto e la bandiera degli Stati Uniti drappeggiata sulle sue spalle, poi stordito dal cuore che lo salva per la sua più grande vittoria.

“Sai, hai fatto un bello spettacolo” Egli ha detto. “La gente ricorderà il nome Gable Steveson.”

Sembrava che Steveson potesse avere un’altra giornata facile. Ha battuto i suoi rivali 23-0 nei primi tre turni e ha dominato la medaglia d’oro olimpica 2016 Taha Akjol 8-0 nei quarti di finale.

Le cose si sono complicate in finale. Petryashvili, la testa di serie numero uno, è tre volte campione del mondo e medaglia di bronzo alle Olimpiadi del 2016.

READ  Per il compleanno di Mark Wahlberg, ecco un elenco dei suoi famosi film da guardare su Netflix

Steveson ha condotto la finale 5-2 prima che Petriashvili ha segnato con un calcio di rigore e due chiavi di pancia per salire 8-5.

Con la pressione, Steveson ha escogitato un piano per ottenere i punti di cui aveva bisogno. Ha senso che sia arrivato – prende il nome dall’americano Dan Gable, medaglia d’oro olimpica del 1972 ed ex allenatore di college di lunga data.

Ora, il mondo del wrestling sta aspettando la prossima mossa di Steveson.

Può tornare a scuola per la stagione dei diplomi e approfittare delle modifiche alle regole NCAA relative a nome, foto ed esempio. Steveson è stato il campione dei pesi massimi all’Università del Minnesota la scorsa stagione e ha condiviso il Dan Hodge Trophy come miglior wrestler universitario del paese. Ha già degli affari in atto.

Ha parlato di unirsi alla World Wrestling Entertainment. Conosce il direttore della WWE Paul Heyman da quando era alle medie ed è stato fotografato a WrestleMania con Heyman e la superstar del wrestling professionale Roman Reigns. Uno dei suoi mentori, Brock Lesnar, è un ex campione di wrestling e arti marziali miste.

Steveson non è ancora pronto a guardare avanti, dicendo che “Vivi il mio momento.” Ha detto che sarebbe tornato a casa in Minnesota e avrebbe alleviato la pressione prima di prendere decisioni.

“Ci sono così tante possibilità per me con questa medaglia d’oro”, Egli ha detto. “Mi ha aperto molte porte dopo di me per vincere un titolo nazionale, e ora il mondo intero è aperto per me per vedere dopo questa medaglia d’oro olimpica”.

Più oro potrebbe arrivare negli Stati Uniti. L’americano Kyle Snyder, medaglia d’oro olimpica nella classe freestyle maschile 97kg, porterà a casa l’oro sabato. In semifinale ha sconfitto per 5-0 il turco Suleyman Karadeniz. In finale affronterà il Comitato Olimpico Russo Abdul Rashid Sadoliev. Sadalev, classificato n. 1 in questa categoria, ha vinto la medaglia d’oro nella categoria 86kg nel 2016 ed è quattro volte campione del mondo.

READ  Kim Sharma ha scelto per il ritorno al passato giovedì

L’americano Kyle Ducky ha battuto 5-0 l’italiano Frank Chamiso vincendo il bronzo. Chamizu è stato il seme numero uno, entrambi due volte campioni del mondo. Ducky ha battuto la medaglia d’oro olimpica del 2012 Jordan Burrows nelle prove olimpiche per guadagnare un posto nella squadra.

L’americana Sarah Hildebrandt ha guidato la cinese Yan’an Sun 7-1 nel secondo tempo nella semifinale di 50kg stile libero femminile, ma Sun ha preso gli ultimi secondi per vincere 10-7. Sabato Hildebrandt lotterà per la medaglia di bronzo.

Calcio di rigore d’oro

Kristen Sinclair ha finalmente ottenuto il suo soprannome.

Il 38enne capitano canadese di lunga data ha più gol in nazionale di qualsiasi altro giocatore, maschio o femmina che sia. Ma un campionato importante le è sfuggito.

Finora.

Il Canada ha conquistato la medaglia d’oro olimpica con una vittoria per 3-2 ai rigori sulla Svezia dopo il pareggio per 1-1 nella finale di venerdì ai Giochi di Tokyo.

È stato il primo torneo importante per i canadesi, che hanno conquistato il bronzo a Londra nel 2012 ea Rio de Janeiro cinque anni prima.

“Voglio dire, sembra più carina,” disse Sinclair tenendo in mano la medaglia d’oro.

Il portiere canadese Stephanie Labbe ha fermato Jonah Anderson ai calci di rigore per far posto a Julia Grosso, una giocatrice di 20 anni dell’Università del Texas, che ha battuto il portiere svedese Hedvig Lindahl per vincere il titolo.

Le giocatrici canadesi hanno attaccato Grosso in campo e Sinclair ha alzato le braccia in segno di vittoria prima di scavalcare le compagne.

Shock 4 x 100 uomini

READ  Ariel Pink backed off by naming to attend the Trump rally

TOKYO – C’è una cosa a cui gli appassionati di pista potrebbero aver bisogno di un po’ di tempo per abituarsi: la potenza dello sprint dell’Italia. Ora detiene la medaglia d’oro nella staffetta 4x100m maschile per continuare con l’impressionante medaglia d’oro nei 100m vinta da Marcel Jacobs.

La staffetta italiana dei 100 metri medaglia d’oro ha reso Jacobs un doppio campione olimpico venerdì, mentre il paese ha ottenuto una straordinaria vittoria per pareggiare la vittoria individuale di Jacobs cinque notti prima. Jacobs ha corso la seconda tappa del Viaggio in Italia che ha impiegato 37,5 secondi lungo il tracciato, e Filippo Tortue ha preceduto il britannico Nathaniel Mitchell Blake.

Torto, che era leggermente indietro sul cambio, è scivolato per primo ottenendo una vittoria di 0,01 secondi.

“Siamo quattro Ferrari” disse Torto.

La vittoria ha scatenato un secondo round di celebrazioni sprint italiane sulla pista dello Stadio Olimpico, più di quanto chiunque si aspettasse all’apertura di questi giochi.

Le ultime notizie di oggi e altro ancora nella tua casella di posta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *