Stati Uniti di nuovo in allerta mentre l’uragano Larry si trasforma in una tempesta “molto grande e potente” – nuovi schemi | mondo | Notizia

Gli scienziati statunitensi stanno monitorando l’uragano Larry, che sta attualmente guadagnando forza sull’Atlantico, dopo essere diventato una tempesta di categoria 3 sabato mattina (4 settembre). Gli esperti di uragani hanno ora avvertito che Larry è un “uragano molto grande e potente”.

La scorsa settimana, l’uragano Ida di categoria 4 è atterrato in Louisiana.

La tempesta si è intensificata in un grande uragano domenica 29 agosto, prima di colpire finalmente la costa della Louisiana lo stesso giorno.

A Port Fortune sono state registrate velocità del vento di 150 mph, con una pressione di 930 mb.

È stato il quinto uragano più potente che abbia mai colpito gli Stati Uniti, causando danni per miliardi di dollari.

LEGGI DI PI: Allarme tempesta nel Regno Unito: l’uragano Larry scatena il sistema atlantico

Il National Hurricane Center ha dichiarato: “Si prevede che le mareggiate create da Larry raggiungano le Piccole Antille domenica e continueranno a diffondersi verso ovest in parti delle Grandi Antille, alle Bahamas e alle Bermuda lunedì e martedì.

“È probabile che grandi ondate colpiscano la costa orientale degli Stati Uniti dopo il Labor Day.

“Questi rigonfiamenti sono potenzialmente pericolosi per la vita dei surfisti e interrompono le condizioni esistenti”.

Lo scienziato degli uragani Eric Blake ha twittato: “#Larry si sta trasformando in un uragano molto grande e forte oggi.

Onde di tempesta fino a 10 piedi sono state osservate in alcune parti della costa meridionale, sebbene l’altezza effettiva fosse probabilmente molto maggiore.

Mentre la tempesta si diffondeva negli Stati Uniti nordorientali, sono stati segnalati livelli record di pioggia.

Fino a 17 pollici di pioggia sono stati registrati a ovest di New Orleans, mentre diversi allarmi improvvisi di inondazioni sono stati emessi sulla costa orientale.

READ  Il video virale mostra il fumo che sale da un alligatore che mangia droni in Florida

Ida ha anche causato blackout per circa il 30 percento della Louisiana e per un quarto del Mississippi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *