Sposta 12.000 soldati americani lungo il confine con la Russia ma non combatte la terza guerra mondiale in Ucraina: Biden

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato di aver spostato 12.000 soldati lungo i confini con la Russia, come Lettonia, Estonia, Lituania e Romania, sottolineando che Vladimir Putin non vincerà la guerra che ha lanciato contro l’Ucraina.

Biden ha sottolineato venerdì ai membri del Caucus democratico della Camera dei rappresentanti che “non combatterà la terza guerra mondiale in Ucraina”, ma si è impegnato a inviare un “messaggio inequivocabile che difenderemo ogni centimetro del territorio della NATO”.

L’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) è composta da 30 paesi in Nord America ed Europa. Secondo la NATO, il suo obiettivo “è garantire la libertà e la sicurezza dei suoi membri attraverso mezzi politici e militari”. Biden ha affermato che il popolo ucraino ha mostrato notevole coraggio e coraggio di fronte a un attacco militare russo, ma che l’assistenza alla sicurezza fornita dagli Stati Uniti è stata fondamentale per la sua difesa.

“Mentre sosteniamo l’Ucraina, continueremo a stare spalla a spalla con i nostri alleati in Europa e trasmetteremo un messaggio inequivocabile che difenderemo ogni centimetro del territorio della NATO con una NATO unita”, ha affermato il presidente degli Stati Uniti.

“Ecco perché ho spostato 12.000 soldati americani lungo i confini con la Russia – Lettonia, Estonia, Lituania, Romania, ecc… È vero, se ci vendichiamo, sarà la terza guerra mondiale. Ma abbiamo un sacro obbligo sul territorio della NATO … Anche se non lo faremo Stiamo combattendo una terza guerra mondiale in Ucraina”. Il 24 febbraio, le forze russe hanno lanciato operazioni militari in Ucraina, tre giorni dopo che Mosca ha riconosciuto le due regioni separatiste ucraine – Donetsk e Luhansk – come entità indipendenti.

READ  I leader del G7 si impegnano a smettere di importare petrolio russo e imporre un ulteriore isolamento economico | notizie dal mondo

“L’idea che invieremo equipaggiamento offensivo e avremo aerei, carri armati e treni con piloti americani ed equipaggi americani, capisci e non illuderti, qualunque cosa tu dica, si chiama Terza Guerra Mondiale”.

Il presidente degli Stati Uniti ha detto di aver trascorso ore in alleanza insieme – l’Unione Europea e la NATO, compresi tutti i paesi dell’Asia.

“Di conseguenza, siamo stati in grado di aumentare la nostra pressione economica su Putin e aumentare l’isolamento della Russia sulla scena mondiale”, ha affermato.

Biden ha affermato che le nazioni del G7 – Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti – hanno fatto un passo per rimuovere lo status di Paese favorito della Russia.

Ha affermato che a seguito delle sanzioni guidate dagli Stati Uniti, l’economia russa è stata gravemente colpita.

“La somma delle nostre sanzioni economiche e dei controlli sulle esportazioni sta schiacciando l’economia russa. Il rublo ha perso più della metà del suo valore”. “La Borsa di Mosca è chiusa… perché ha chiuso? Perché nel momento in cui aprirà sarà sciolta. Le agenzie di rating del credito hanno declassato il governo russo a spazzatura”, ha detto Biden.

Ha detto che le democrazie arrivano al momento in cui mobilitano il mondo per la pace e la sicurezza. “Stiamo dimostrando la nostra forza e non vacilleremo mai. La guerra di Putin contro l’Ucraina non sarà mai una vittoria”, ha aggiunto. “Vorrei ringraziarvi per aver mostrato al mondo un fronte unito. Quando Putin ha lanciato il suo attacco, pensava di poter dividere la NATO.

“Pensava di poter dividere questo paese in termini di partiti. Pensava di poter dividere democratici e repubblicani in patria, ma ha fallito”, ha detto Biden ai membri della Camera dei rappresentanti Democratic Caucus.

READ  La filiale italiana DHL indaga su un caso di frode fiscale

pubblicato in

12 marzo 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *