SpaceX Starship potrebbe saltare il pensionamento anticipato per “test di volo ipersonico”

In risposta al rapporto di Teslarati sull’apparente trasferimento dell’astronave SN16 in quello che equivale a un luogo di riposo per i razzi ritirati, il CEO di SpaceX Elon Musk afferma che il veicolo potrebbe essere ancora in volo.

Il 16 giugno, i tecnici di SpaceX hanno estratto la Starship SN16 dall’alta baia della fabbrica di Boca Chica per la prima volta dall’assemblaggio del razzo alla sua massima altezza. Misurando 9 m (30′) di larghezza, 50 m (165′) di lunghezza e circa 100-200 tonnellate (circa 220.000-440.000 libbre), SpaceX ha spostato con cura il razzo dal cantiere in una posizione parzialmente asfaltata nelle vicinanze, e si è unito la navicella spaziale SN15 in apparente ritiro.

Mentre i suoi tre motori SN15 sono stati disinstallati dal Raptor e rimossi da uno dei due supporti di lancio semi-orbitali poche settimane fa (sebbene Musk suggerisca la possibilità di restituire la luce nel futuro del razzo, né Musk né SpaceX hanno confermato che l’unico sarà la navicella spaziale di grandi dimensioni che ha dimostrato il suo valore. È già in pensione.

Tre settimane dopo essere volato lì, il veicolo spaziale SN15 è ancora collegato a un generatore e a una fornitura di gas, il che indica fortemente che SpaceX continua a mantenere la pressione del razzo con l’azoto. Ciò potrebbe non solo significare che l’azienda vuole garantire che la pietra angolare della storia dei veicoli spaziali rimanga in modo da poter allestire un espositore permanente adatto, ma potrebbe anche significare che SpaceX vuole mantenere l’opzione per restituire la luce disponibile per ora.

READ  Il calamaro ha scritto questo?

Ora, poche ore dopo che l’astronave SN16 è stata lanciata nella stessa area e completamente fuori dal campo sinistro, il CEO Elon Musk afferma che SpaceX “potrebbe usare SN16 in un test di volo ipersonico”. Finora, l’astronave non ha viaggiato più veloce di poche centinaia di miglia all’ora e sembra che i prototipi ad alta quota a tre motori di SpaceX abbiano già raggiunto le loro velocità massime mentre erano in caduta libera non alimentata. distanza Volo a motore, in altre parole. Anche il volo supersonico di base sarà un nuovo territorio per il missile.

L’uso da parte di Musk di “ipersonico” indica che un ipotetico test di volo dell’astronave SN16 raggiungerà una velocità di almeno cinque volte la velocità del suono (1700 m/s o circa 3800 mph) – almeno più veloce del prototipo di navicella spaziale più veloce. Sulla base del commento del CEO di SpaceX, è anche lecito ritenere che l’astronave possa raggiungere velocità ipersoniche con il proprio potere – e probabilmente solo con tre motori Raptor installati.

Veicolo spaziale SN16, 28 maggio. (Elon Musk)

In definitiva, dal momento che Musk ha anche affermato che la navicella spaziale SN15 “potrebbe” lanciarsi una seconda volta, è impossibile valutare la probabilità che l’SN16 tenti un “test di volo ipersonico” o voli del tutto. Anche se sarebbe senza dubbio sorprendente, il prototipo richiederà probabilmente una settimana o più di preparazione e test sulla piattaforma di lancio suborbitale, test che richiederebbero al personale di evacuare l’area e quindi ritardare il lavoro direttamente presso il sito di lancio orbitale di SpaceX.

Solo il tempo dirà se SpaceX deciderà di fare una piccola deviazione prima del primo tentativo di lancio orbitale dell’astronave, che è previsto già tra qualche mese. Rimanete sintonizzati!

SpaceX Starship potrebbe saltare il pensionamento anticipato per “test di volo ipersonico”






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *