SpaceX pianifica il prossimo lancio di Starlink, lancia un razzo per una missione di reindirizzamento degli asteroidi

Aggiornare: SpaceX ha lanciato con successo un razzo Falcon 9 incaricato di lanciare DART. Il missile tornerà ora all’hangar di integrazione SLC-4 per montare il carico utile prima di rotolare sulla piattaforma una seconda volta.

SpaceX ha programmato l’imminente lancio di Starlink dalla costa orientale solo poche settimane dopo la sua ultima data mentre un diverso razzo Falcon 9 si prepara a lanciare la missione di dimostrazione di reindirizzamento degli asteroidi DART della NASA.

Martedì, La NASA ha confermato Un razzo SpaceX Falcon 9 è sulla buona strada per lanciare il veicolo spaziale Double Asteroid Redirect Test (DART) entro e non oltre (NET) 22:21 PST martedì 23 novembre (06:21 UTC 24 novembre). Dopo il successo del lancio della sonda spaziale Ranger 6A della NASA e dell’ESA nel novembre 2020 e il primo lancio di una suite completa di satelliti Starlink collegati al laser il 14 settembre, DART sarà il terzo lancio di SpaceX sulla costa occidentale in poco più di 12 anni. mesi e la prima volta che l’azienda è stata lanciata da Vandenberg due volte in un anno dal 2019.

il seguente, volo spaziale ora E fotografo di tiro Ben Cooper Ha recentemente confermato che SpaceX ha già fissato la sua prossima data di lancio di Starlink dopo una missione riuscita del 13 novembre, con l’obiettivo di consegnare un altro lotto di ~ 53 satelliti collegati al laser in orbita NET 1:36 AM EDT (06:36 UTC), mercoledì 1 dicembre.

READ  Il suono del laser della Perseveranza della NASA è tra le missioni più importanti della missione su Marte

Stranamente, il calendario dei lanci di Spaceflight Now indica che il prossimo lancio di Starlink di SpaceX non aiuterà la recente confusione sullo schema di denominazione delle missioni delle costellazioni. Il lancio Starlink più recente di SpaceX è stato designato come “Starlink 4-1”, come descritto di seguito.

In parole povere, la prima fase della costellazione Starlink di SpaceX è divisa in cinque gruppi di satelliti – noti come gusci – con diverse altezze orbitali e inclinazioni (inclinazione dell’orbita). A maggio, SpaceX ha completato il suo ultimo lancio. il primo di questi cinque proiettili, o gruppi. Con il debutto dello Starlink V1.5 a settembre, SpaceX ha anche lanciato un nuovo schema di denominazione, considerando la missione Starlink 2-1 – primo lancio del secondo proiettile. In base all’inclinazione inclusa nel suo avvertimento di pericolo per Starlink 4-1, Shell 4 si riferisce a un secondo gruppo di 1.584 satelliti quasi identici a Shell 1, mentre Shell 2 è un array semi-polare di 720 satelliti. Ciò significa che Shell 3 e 5 sono gruppi di 340 o 158 satelliti Si trova artificialmente ad altitudini leggermente diverse in orbita polare ed è probabile che sia il primo stadio dei satelliti Starlink lanciati da SpaceX.

Teslarati.com – 7 novembre 2021

Tuttavia, il prossimo lancio di Starlink di SpaceX sembra chiamarsi “Starlink 4-3”, il che significa che la società ha saltato il lancio o ha dovuto cambiare l’ordine di due missioni per ragioni sconosciute (probabilmente lo stesso motivo per cui lo stesso Starlink 2-3 ha saltato 2 – 2 – Indefinitamente indietro rispetto al suo obiettivo di lancio originale per ottobre. In breve, oltre ad essere pochi e distanti tra loro per motivi non specificati, la sequenza di lancio di SpaceX Starlink è stata un disastro nella seconda metà del 2021 e non lo è stato. Sembra che sarà così cambiare in qualsiasi momento quasi.

READ  A satellite made of wood

Fatta eccezione per ritardare uno o più altri compiti, il CEO Elon Musk ultima affermazione Che SpaceX “mira [to launch] 80 tonnellate” o 175.000 libbre di carico utile nel quarto trimestre del 2021 lasciano spazio a due ulteriori lanci di Starlink (inclusi 4-3) nelle ultime sei settimane dell’anno.

Lancio e atterraggio del Sentinel 6A di Falcon 9, novembre 2020. (SpazioX)

Nel frattempo, già dal 23 novembre, SpaceX è impostato per lanciare DART in un’orbita non specificata, forse un’orbita di transizione geostazionaria (GTO) ma forse direttamente nello spazio profondo, il che lo renderebbe il primo sistema di lancio extraterrestre del Falcon 9. Luna. Nonostante il carico utile estremamente leggero, il Falcon 9 Booster B1063 dovrebbe atterrare in mare a bordo della nave drone Of Course I Still Love You (OCISLY), che si inclina a favore di un lancio di volo a terra ad alta velocità.

Il Team A SpaceX, JHUAPL (Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory) e la NASA hanno accoppiato con successo il veicolo spaziale di circa 550-670 kg (1.200-1.500 lb) con l’adattatore di carico utile Falcon 9 il 10 novembre e probabilmente saranno entro pochi giorni dal incapsulando il DART all’interno della rotta relativamente massiccia del carico utile del razzo. Senza carico utile, il Falcon 9 probabilmente verrà lanciato sulla piattaforma SLC-4E di SpaceX e farà un test antincendio pre-statico da un giorno all’altro prima di tornare all’hangar per montare una carenatura.

Aggiornare: Membro del forum NASASpaceflight.com Il Falcon 9 è stato avvistato mentre viaggiava verticalmente in treno attraverso la rampa di lancio Vandenberg di SpaceX, confermando che un fuoco costante è imminente.

SpaceX pianifica il prossimo lancio di Starlink, lancia un razzo per una missione di reindirizzamento degli asteroidi


READ  I segnali del telefono e del GPS potrebbero essere interrotti mentre una tempesta solare ad alta velocità si dirige verso la Terra, notizie scientifiche





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *