Sleepy Procita è stata nominata la prossima capitale culturale d’Italia: ecco perché è così speciale

I pescherecci nascosti sono immersi nelle acque della Marina Grande, e dietro di loro ci sono casette color crema nei toni del pistacchio, della pesca, del lampone e del limone, tutto intorno alla baia. Quando arrivi, questa è la prima vista di Procita, un’isola italiana da cartolina, da cartolina, recentemente selezionata come prossima capitale culturale d’Italia.

A circa 14 miglia dalla costa di Napoli, ci vogliono 40 minuti per raggiungere il porto turistico in aliscafo, ma questo è un mondo lontano dalla peggior città che tu abbia mai lasciato.

Nonostante il bellissimo sfondo dell’isola, il bellissimo sfondo di film come Il talento di Mr. Ripley e Il Postino, Procida è spesso trascurata dai turisti, con molti che preferiscono visitare le vicine isole di Capri e Ischia.

Vero: Marina Corycella ospita case color gelato nei toni del pistacchio, pesca, lampone e limone.

Una delle tranquille strade Gopal di Procita

Una delle tranquille strade Gopal di Procita

In confronto, Procida è più tranquilla e meno importante e funziona in modo più affidabile.

Con solo 10.000 residenti e due miglia e mezzo di larghezza, hai l’impressione che la maggior parte delle persone si conosca bene.

Scene di donne del luogo che attraversano il muro del porto durante il giorno o chiacchierano mentre i pescatori aggiustano meticolosamente le reti sono sinonimi del corso.

Vacanze ricche di complessità non sono né divertenti né confortevoli e possono essere date per scontate, uno dei motivi è che la destinazione ha vinto il prestigioso premio.

Quando Procita fu annunciata eletta, barche e chiatte suonarono i clacson nel porto e le campane della chiesa suonarono per festeggiare. La gente del posto appendeva le bandiere del Tricolore dai loro balconi.

“Questa è la prima volta che un’isola riceve la capitale della cultura”, afferma Agostino Ritano, direttore della campagna Procida 2022.

READ  David Beckham interroga la polizia italiana sulla moto d'acqua dei suoi figli durante le vacanze ad Amalfi Beach

‘Quindi siamo stati orgogliosi di capire. Questo segna un passaggio dal concentrarsi sulle nostre grandi città d’arte allo straordinario patrimonio che si trova in queste piccole località del sud. Pensiamo a Procida come un segno della ripresa dell’Italia dopo l’epidemia. Questa è un’opportunità straordinaria per un’isola così piccola. ‘

Trovato sul villaggio di pescatori più antico e più bello dell’isola, Goricella, San Michele (sanmicheleprocida.com) La destinazione è uno degli hotel più glamour. Non ci vuole molto per arrivarci, perché non ci vuole molto per arrivare da nessuna parte: è a 15 minuti di auto dal porto principale.

Il rifugio boutique è ricavato da una residenza artistica imbiancata a calce e ha un’atmosfera in stile bohémien. Solo 12 camere e ristorante di pesce Alfresco, a Pescator, che porta tanti nodi nell’anima di Procida. Gli elementi naturali – come tavoli robusti, tappeti intrecciati e lanterne di canna – sono tutti realizzati localmente – sono posti su un suggestivo piatto bianco su bianco.

“Procida è reale”, mi dice Marina Caliento, la manager di San Michel. ‘Molte tradizioni sono ancora tramandate di generazione in generazione. C’è ancora maggiore attenzione per le famiglie che mangiano insieme, per esempio – lo chiamiamo un “raduno di famiglia” – che sta morendo in molte parti d’Italia. In hotel cerchiamo di metterci al passo con lezioni di cucina dove gli ospiti possono conoscere meglio i nostri piatti locali, come il tifo con coniglio alla Procidana o ricci di mare. ‘

Comune ai posti migliori in cui soggiornare a San Michele Procida. Non ci sono grandi resort, ma puoi trovare alcuni inviti come La Cantina dello Sacato, un antico P&P nel nord-ovest dell’isola o piccole case di pescatori ristrutturate in affitto.

READ  L'Italia ottiene una grande vittoria sull'olandese al Campionato europeo di softball femminile

C’è una strada principale che attraversa Roma, fiancheggiata da tapas, piccoli negozi di artigianato, bar e ristoranti. Il Bar Roma dispone di un parcheggio essenziale dove poter assaggiare la specialità di un’altra isola: la Lingua de Pew, un pacco di pasta sfoglia ripieno di crema al limone.

Il dolce in realtà è venduto in tutta l’isola e di solito viene consumato a colazione, ma era al Bar Roma, dove è stato inventato negli anni ’50.

Terra è il cuore storico dell'isola di Muratta, dove si trovano un castello medievale, un'abbazia di San Arcangelo del XVI secolo e un antico palazzo

Terra è il cuore storico dell’isola di Muratta, dove si trovano un castello medievale, un’abbazia di San Arcangelo del XVI secolo e un antico palazzo

Il limone è ottimo a Procida - Usa tutte le parti degli agrumi, dai tanti piatti dell'isola, dalle insalate croccanti con il dolce a fette alla pasta affumicata al pesto cremoso al limone

Il limone è ottimo a Procida – Usa tutte le parti degli agrumi, dai tanti piatti dell’isola, dalle insalate croccanti con il dolce a fette alla pasta affumicata al pesto cremoso al limone

I limoni sono fantastici qui – in tutti i sensi della parola, crescono fino alle dimensioni di pochi piccoli meloni e agrumi su molte delle prelibatezze dell’isola, dalle insalate croccanti con brodo dolce a fette alla pasta affumicata in un cremoso pesto di limone. Nell’Isle Gazebo, vicino a Marina Grande, c’è un menu di pesce ripieno di limone – delizioso con un bicchiere di vino falangina locale.

A La Percola, nel centro dell’isola, puoi sederti sotto gli alberi di limone e goderti il ​​profumo acuto che riempie l’aria, così come la birra piccante vongol e il tramis al limone.

Nel punto più alto di Procita si trova il cuore storico dell’isola, Terra Murata. C’è anche un castello medievale, l’abbazia di San Arkhangelsk del XVI secolo e un antico palazzo, il Palazzo de Avolos, che era una casa aristocratica e poi una prigione fino al 1988. Old Palazzo è oggi uno dei progetti che beneficeranno del 1 milione di City of Culture Awards. Ci vorrà la rinascita come centro d’arte, trasformando la sua tenuta in un parco di nuova immaginazione. Il prossimo anno ci saranno altre 44 iniziative in crescita, vasti eventi artistici, riqualificazione architettonica e sforzi di sostenibilità.

READ  I giocatori dell'Italia dedicano la vittoria in semifinale di Euro 2020 al compagno di squadra infortunato Leonardo Spinsola

In una giornata limpida, da qui si può vedere l’esotico Mar Tirreno nel Golfo di Napoli. A volte puoi persino vedere i delfini che vivono in acque profonde.

La maggior parte del film è girata qui perché alcune delle migliori spiagge, come la Spigia Bozoveccio di sabbia nera, conosciuta anche come ‘Il Postino’, e la Spiaquia della Ciella, amate dalle famiglie per il loro mare limpido e poco profondo, guardano quasi altrettanto lontano.

In effetti, molte spiagge sono ben coperte e accessibili solo tramite ripide scale, che inciampano su bouquetvillea o ulivi amari. Se sei fortunato, troverai un cartello che punta in una direzione vaga. Tutto ciò si aggiunge al fascino del luogo, e quando finalmente immergi le dita dei piedi nella sabbia potresti trovarti ad allungare un po ‘la spiaggia. Prendere il sole in una beata solitudine rende facile preoccuparsi che le cose possano cambiare presto.

Raimonto Ambrosino, sindaco di Procita, conosce bene il puzzle. Dice: ‘Essere incoronati Capitale Italiana della Cultura nel 2022 è una grande responsabilità. Lo accogliamo con la consapevolezza che dobbiamo proteggere la nostra identità, i nostri valori e i nostri rituali. In fondo, queste sono le caratteristiche che attirano i visitatori della nostra isola. ‘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *