Silk Faw costruisce uno stabilimento di auto sportive nella Motor Valley in Italia

Il logo di China FAW Group Corp è stato fotografato durante il 2016 Auto China Auto Show di Pechino, Cina, 26 aprile 2016. REUTERS / Kim Kyung-Hoon

Silk-FAW, un progetto tra la casa automobilistica cinese FAW (000800.SZ) e la statunitense Silk EV Engineering & Design Corporation, ha dichiarato di aver scelto Reggio Emilia, nella Motor Valley italiana, per costruire le sue lussuose auto sportive elettriche e ibride. .

La joint venture si è impegnata a investire più di 1 miliardo di euro (1,2 miliardi di dollari) in tre anni, ma deve ancora fornire ulteriori dettagli finanziari.

Sta sviluppando auto con il marchio Hongqi, che produrrà in Italia e in Cina. Il suo primo modello, l’ibrido Hongqi S9, è stato presentato il mese scorso al Salone dell’Auto di Shanghai.

“Questa è un’area privilegiata per l’intera rete automobilistica e una posizione ideale per le nostre esigenze logistiche e di produzione per la serie Hongqi S”, ha dichiarato lunedì Jonathan Crane, presidente di Silk-FAW.

La Motor Valley in Italia ospita alcune delle case automobilistiche di lusso più famose del paese, tra cui Ferrari (RACE.MI), Lamborghini e Pagani, nonché la casa motociclistica Ducati.

La produzione dovrebbe iniziare nella sede di Reggio Emilia all’inizio del 2023, secondo Silk-FAW, che la scorsa settimana ha nominato l’ex amministratore delegato della Ferrari Amedeo Felisa come consigliere speciale.

($ 1 = € 0,8293)

I nostri criteri: Thomson Reuters Trust Principles.

READ  This unknown tax credit could get you up to $ 2000 in free money

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *