Significative le emissioni del Preliminary Team Italia Euro 2020

Robert Mancini Di nome La sua squadra preliminare Italia Euro 2020, ma con alcune lacune notevoli. Jorginho non è stato nominato a causa della prossima finale di Champions League del Chelsea, quindi verrà nominato più tardi, ma c’è un solido raccolto di giocatori che hanno mancato il taglio.

Exit Preliminari Gruppo Italia Euro 2020

Sicurezza

Due difetti notevoli della difesa sono David Calabria e Alessio Romaknoli. Entrambi i giocatori sono A.C. Sono milanisti, hanno una forte campagna difensiva, quindi i difetti sono sicuramente interessanti.

La Calabria, in particolare, è stata la prima scelta del Milan. Era per tutta la stagione, e prima delle stagioni. Il Milan è leale e sosterrà che attualmente sta vivendo la sua stagione migliore, quindi è strano non includerlo.

I terzini destri selezionati in Calabria includono Alessandro Florence, Giovanni de Lorenzo e Manuel Lazari. Tutti sono giocatori forti della loro stima e Florence ha molta esperienza Assuri. Tuttavia, la Calabria è decisamente sullo stesso livello (o forse migliore) delle altre due opzioni.

Romaknoli è ancora il capitano del Milan, anche se di recente ha perso il suo posto nell’11 titolare. Naturalmente, questo potrebbe essere il motivo per cui ha perso il taglio. Detto questo, la sua stagione è afflitta da infortuni. Si adatta ora, quello prima Assuri È importante sottolineare che quindi è difficile evitarlo. Mancini ha continuato a essere la scelta migliore tra Giorgio Cielini e Leonardo Bonucci, il che non sorprende. Inoltre, altre opzioni come Francesco Acerpi e Alessandro Pastoni hanno stagioni forti. Raphael Doloi e Gianluca Mancini sono tra coloro che fanno domande su Romaknoli.

Centrocampo e attacco

Non sorprende che la maggior parte dei giocatori facesse parte della squadra in questi campi. Alcuni giocatori che non sono inclusi possono certamente avere argomenti contro di esso.

READ  Tennis: i polacchi Harks hanno battuto l'adolescente italiano per vincere il Miami Open

A centrocampo questi giocatori sono Niccolò Janiolo e Roberto Soriano. In attacco erano Francesco Caputo e Ricardo Orsolini.

Janiolo si sta riprendendo da un ACL strappato, ma ha bisogno di rimanere in salute per le partite. Se è sano, vale la pena provare. Janiolo è un talento generazionale e potrebbe emergere come la futura stella del centrocampo italiano.

Capudo e Soriano, pur non avendo esperienza all’indomani del calcio, sono generalmente i più esperti in Italia. Portano leadership, ma anche produttività.

Kaputo ha attualmente 11 gol e sette assist in 24 partite di Serie A. Come centrocampista centrale, Soriano ha attualmente nove gol e sette assist a suo nome.

Astri nascenti per il futuro che l’Italia ha mancato il taglio di Euro 2020

L’Italia ha anche un forte centro di giovani calciatori. I loro difetti non sono una sorpresa perché stanno ancora guadagnando terreno. Allo stesso tempo, l’esperienza di viaggiare in competizioni come l’euro è inestimabile.

Tra questi giocatori ci sono Gianluca Frabota, Luca Bellegrini e Alessandro Pungierno. A centrocampo e in attacco, l’elenco include Sandro Donali, Tommaso Bobeca e Gianluca Skamaka.

Mancini però porta ancora tanti giovani con sé.

Gianluigi Donorumma è il miglior portiere italiano e ha solo 22 anni. Sarà il numero uno nel prossimo decennio.

Bastoni è un ottimo giovane difensore. È nuovo in una stagione stellare con l’Inter e sarà sicuramente il prossimo miglior centro della Serie A.

Manuel Locatelly raggiunge nuove vette con il Sassuolo. Non si è guadagnato un ruolo da titolare in un centrocampo affollato, ma a 23 anni è uno dei migliori giocatori di utilità della squadra.

I due grandi (e giovani) in attacco sono Moise Keane e Giacomo Raspadori. Keane, già un nome familiare, ha ancora 21 anni. Ad oggi, ha segnato 13 gol in 26 partite di LQ1 con il Paris Saint-Germain, ma ha anche tre gol in Champions League.

READ  Simona Guaderrela ha conquistato il record italiano di 6 secondi su 1500 omaggi

Il lampone è scoppiato di recente, ma la sua forma è chiaramente evidente. Le sue statistiche non sono venute fuori in modo sorprendente, ma è stato uno dei giocatori che ha davvero padroneggiato l’esame della vista. Raspattori ha attualmente sei gol e tre assist in 27 partite di Serie A. Il suo set di abilità unico e la sua grande energia sono una grande risorsa.

Foto a mano

Incorporato dalle immagini della cartuccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *