Si sbagliavano tutte le persone coinvolte: cartellino rosso per il presidente della Serie A per Victor Osimhen

Il presidente della Serie A Gabriel Gravina ha risposto al cartellino rosso emesso al nigeriano Victor Osimhen durante la vittoria per 2-0 del Napoli sulla Fenicia lo scorso fine settimana.

Il presidente ha detto che tutte le persone coinvolte nell’incidente: Osimhen, il centrocampista del Venezia Dan Heymans e l’arbitro Gianluca Aureliano hanno sbagliato.

Il primo giorno della partita, l’arbitro italiano Aureliano ha emesso un cartellino rosso diretto a Osimhen a metà del primo tempo dello scontro sulla squadra neopromossa.

Serie A: bisogna stare attenti – tecnico del Napoli, Spalletti ammonisce Osimhen dopo il cartellino rosso contro la Fenicia

Alcuni critici hanno suggerito che Osimhen avrebbe dovuto ricevere un rigore quando Heymans si è tirato la maglietta durante un combattimento di calcio d’angolo.

Il caso di Osimhen è stato segnalato all’arbitro come condotta violenta e il nazionale nigeriano è stato sospeso due volte.

Ma Gravina è convinto che tutte e tre le parti coinvolte si sbagliassero.

“Tutti hanno torto, e Osimhen ha sbagliato per primo”, ha detto il 67enne al Corriere Dello Sport via Forzazzurri.

“Quindi non voglio giudicare quello che stanno facendo i nostri arbitri ora; sono professionisti molto attenti. Cerchiamo di non avvelenare i pozzi fin dal primo giorno; godiamoci questo torneo”.

Il Napoli ha introdotto misure legali per ridurre la squalifica alla gara del Genoa proprio perché Osimhen possa scendere in campo contro la Juventus al terzo turno.

READ  Un posto fisso nel calendario resta l'obiettivo di Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *