Sei Nazioni di Rugby | Squadra anonima dell’Italia per lo scontro con l’Irlanda

L’Inghilterra, campione della difesa, è arrivata seconda nel Pool Aivs dopo aver sconfitto la Scozia per 41-20 allo Scottish Stadium.

De Giantomenico è fiducioso con i giocatori che hanno corso in sette tentativi lo scorso fine settimana per una visita in Irlanda, con l’eroe della tripletta Manuela Furlan che ha ripreso a volare.

La partita Irlanda-Italia si trasferirà a Dublino

Il capitano italiano è affiancato dal terzino Vittoria Ostuni Minusi e dalla sinistra Maria Magatti, mentre Michael Zillari e Beatrice Riconi formano la federazione centrocampo.

L’appendice è completata dalla veterana metà di mischia Sarah Barrett, che vince la sua 98esima presenza nello scontro con l’Irlanda all’Energy Park di Dublino, e dalla metà volante Veronica Madia.

Altrove, la prima fila vede scendere nuovamente insieme Erica Schofka, Melissa Bottoni e Lucia Coe, con Valeria Friedrich e Giordana Duka schierate in seconda fila.

Elisa Giordano è all’8 ° posto mentre Francesca Scorpini e Ilaria Aricetti prendono il loro posto per la finale italiana del Sei Nazioni femminile.

Maggie Alfonso nel Round 3: Vibrant France, Electric Italy e Super Saturday Preview

Nel frattempo, Lucia Camarano, Kia Morris, Michela Merlo, Sarah Downesi, Isabella Locatelle, Beatrice Veronese, Sofia Stephen e Aura Museo sono state chiamate alla panchina.

De Giantominico ha dichiarato: “Dopo la vittoria in Scozia abbiamo guardato in dettaglio la prossima partita e ci siamo preparati con più fiducia nei nostri metodi.

“Penso che l’accuratezza nella costruzione del gioco e la pressione nella fase difensiva saranno i due fattori fondamentali che determineranno la competizione in Irlanda”.

L’Italia lancia XV

15 vittorie Ostuni Minusi (Valsukana Rugby Padova, 5 presenze)
14 Manuela Furlan (Aradishima villorepa, 77 caps) – Capitano
13 Michaela Chillari (Valsukana Rugby Padova, 59 cappelli)
12 Beatrice Rigoni (Valsukana Rugby Padova, 45 cappelli)
11 Maria Magatti (CUS Milano, 35 cappelli)
10 Veronica Sideboard (HPS Colorno, 21 caps)
9 Sarah Burdin (Aradicima villorba, 97 cappelli)
8 Eliza Giordano (Valsukana Rugby Padova, 45 presenze)
7 Francesca Scorpini (ASM Romaknat, Francia, 7 cappelli)
6 Ilaria Aricetti (State Renoys, Francia, 47 presenze)
5 Giordana Duga (Valsukana Rugby Padova, 20 cappelli)
4 Valeria Friedrich (Stato di Tolosa, Francia, 24 cappelli)
3 Lucia Kai (Valsukana Rugby Patova, 72 presenze)
2 Melissa Bottoni (Stato Renoys, Francia, 60 cappelli)
1 Erica Skopka (Valsukana Rugby Padova, 4 cappelli)

READ  Aveva 94 anni. Govt-Courier. Lo ha ucciso

Alternative

16 Lucia Camarano (Rugby Beasts Nervorty, 26 cappelli)
17 Kia Morris (Valsukana Rugby Padova, 2 cappelli)
18 Michela Merlo (Kawasaki Robo Calvicano, 9 cappelli)
19 Sarah Downesi (ASM Romaknat, Francia, 17 cappelli)
20 Isabella Locatelly (Rugby Monza 1949, 25 cappelli)
21 Beatrice Veronese (Valsukana Rugby Padova, 6 cappelli)
22 Sofia Stephen (Valsukana Rugby Batova, 56 cappelli)
23 Ara Muso (Aradisima villorba, 15 cappelli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *