Se il pianeta Nove è in agguato nel nostro sistema solare, finalmente sappiamo dove si trova

Possiamo ancora una volta avvicinarci a un intero gruppo di pianeti.

Il nostro sistema solare ha avuto solo otto pianeti conosciuti da quando Plutone è stato retrocesso, ma le prove che indicano un altro contendente per lo status del nono pianeta hanno sollevato per anni le sopracciglia per gli astronomi, sospettosi della sua esistenza lì, in agguato ai margini del nostro sistema solare. Ma potremmo finalmente aver determinato il percorso esatto del corpo cosmico mancante, secondo Studio recente condiviso sul server di prestampa.

Planet Nine può correre, ma non può nascondersi. A meno che, ovviamente, non esista.

I ricercatori di Planet Nine rispondono alle critiche

Tutte le prove del Pianeta Nove derivano dalla gravità che sembra avere su altri corpi nel sistema solare esterno. Se c’è un pianeta, l’anomalia gravitazionale ha senso e tutti gli astronomi devono fare un po’ di calcoli sulle vibrazioni interessate di altri pianeti vicini, per interrogare il nuovo pianeta. È così che gli astronomi John Koch Adams e Urban Le Varier hanno scoperto Nettuno, quando hanno osservato che Urano mostra un movimento di “trazione” da un pianeta invisibile. Ma per quanto riguarda il nono pianeta, nessuno ha visto un movimento insolito o “trascinamento” nel corso degli altri pianeti. L’unica prova gravitazionale disponibile consiste in una collezione atipica di piccoli corpi ghiacciati nel Sistema Solare esterno, all’interno della totalità degli Oggetti della Fascia di Kuiper (KBO). Se non ci sono pianeti al di fuori della fascia di Kuiper, le orbite dei corpi della fascia di Kuiper vengono automaticamente disposte all’interno del piano orbitale del sistema solare. Ma questo non è ciò che accade.

READ  Il rover Perseverance della NASA scatta una splendida foto panoramica di Marte

Invece del movimento casuale standard, gli astronomi stanno osservando le orbite del gruppo KBO e, sebbene questa possa essere una coincidenza, è anche altamente improbabile. Nel 2016, I ricercatori hanno analizzato la distribuzione statistica di oggetti della fascia di Kuiper e ha annunciato che l’insolito comportamento di assemblaggio era dovuto a un esopianeta sconosciuto. Hanno persino calcolato che la sua massa fosse un quinto della massa della Terra e circa 10 volte la distanza di Nettuno dal Sole. L’antico studio ha anche identificato l’area del cielo dove è probabile che il pianeta si nasconda, ma Ricerche approfondite non hanno trovato Planet Nine, che ha portato alcuni a sospettare che non esista. Il nuovo studio prende in esame il lavoro preliminare del 2016 e tiene conto di alcune critiche mosse al presunto nono organismo.

https://www.youtube.com/watch?v=Dupell6ioOQ

La giuria è ancora fuori su Planet Nine, che sia reale o meno

Uno dei problemi con la localizzazione di un corpo planetario nel sistema solare esterno è la difficoltà intrinseca nel localizzare qualcosa lì. Ciò costringe gli astronomi a cercare in qualsiasi luogo adatto, il che significa che gli oggetti dell’ammasso della fascia di Kuiper potrebbero essere il risultato di dati distorti. Gli autori del recente studio Rendi conto di questo bias di osservazione, e ha concluso che gli ammassi di corpi costituiscono ancora un fenomeno insolito, con solo lo 0,4% di possibilità di verificarsi senza un oggetto vicino di massa significativa, come un pianeta. Ma, cosa ancora più importante, gli autori dello studio hanno localizzato il misterioso oggetto ancora di più quando hanno ripetuto i loro calcoli sulla probabile orbita del Pianeta Nove, portandolo più vicino al sole di quanto pensassimo.

READ  Come guardare le stelle nella pioggia di meteoriti delle Perseidi stanotte

Se Planet Nine è reale, gli astronomi dovrebbero scoprirlo molto presto. Ma, con molti astronomi ancora più scettici (alcuni addirittura sospettano la sua esistenza) Buco nero primordiale), nei prossimi anni probabilmente verrà liquidato come una possibile spiegazione per l’agglomerato KBO, o la rivelazione di dati storici globali su un nuovo nono pianeta. Il tempo dirà quale sarà il giudizio finale sul Pianeta Nove.

Nota dell’editore: Una versione precedente di questo articolo aveva un titolo vago su come alcuni scienziati hanno affrontato il Pianeta Nove. Questo è stato corretto per riflettere che la sua esistenza rimane sconosciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *