Scoperto un fungo parassita che cresce nel retto di una formica fossilizzata di 50 milioni di anni

La scoperta di un fungo parassita estinto che cresce nel retto di una formica fossile di 50 milioni di anni perfettamente conservata nell’ambra

  • Una formica vissuta 50 milioni di anni fa è morta di una morte lenta e spaventosa a causa di un fungo parassita che cresceva all’interno del suo corpo ed esce dal retto.
  • La scena orribile è stata scoperta congelata all’interno dell’ambra nel Mar Baltico بحربحر
  • La vecchia formica era una formica carpentiere infettata da un fungo trovato oggi
  • Tuttavia, i funghi antichi avevano stadi di crescita senza precedenti

Il più antico esemplare conosciuto di formiche è stato scoperto infetto da un fungo parassita: una formica carpentiere di 50 milioni di anni con un fungo gonfio che sporge dal retto.

I ricercatori dell’Oregon State University (OSU) hanno scoperto la scena apocalittica nell’ambra che è stata scoperta nella regione baltica d’Europa.

fungo chiamato Locordyceps balticoFa parte del moderno genere di funghi, Ophiocordyceps Ha fasi di sviluppo che non sono registrate.

Oltre a spingere attraverso il retto, il parassita è cresciuto su tutto il corpo della formica, cosa che secondo gli esperti ha causato una morte “lenta e spaventosa”. per un piccolo insetto.

Il più antico esemplare di formica conosciuto scoperto infetto da un fungo parassita: una formica carpentiere di 50 milioni di anni con un fungo gonfio che sporge dal retto

Le moderne formiche borer sono un ospite comune per i patogeni fungini del genere Ofiocordiceps.

Questo fungo infetta l’ospite per controllarne il comportamento a vantaggio della crescita e della trasmissione del parassita.

READ  La NASA rinvia il primo storico volo innovativo in elicottero su Marte

ha detto George Poinar Jr. della Ohio State University in University dichiarazione: “Possiamo vedere grandi ascomi arancioni a forma di coppa con periteci in crescita – strutture a forma di fiasco che consentono alle spore di fuoriuscire – che sporgono dal retto della formica”, ha continuato.

La parte vegetativa del fungo emerge dall’addome e dalla base del collo.

“Vediamo corpi fungini indipendenti che portano anche quelli che sembrano periteci, inoltre vediamo quelli che sembrano sacche in cui si sviluppano le spore. Tutti gli stadi, quelli associati alla formica e gli stadi autonomi, sono dello stesso tipo.

Oltre a spingere attraverso il retto, il parassita è cresciuto su tutto il corpo della formica, cosa che secondo gli esperti ha causato un colpo

Oltre a spingere attraverso il retto, il parassita è cresciuto su tutto il corpo della formica, cosa che secondo gli esperti ha causato un colpo “lento e raccapricciante” al piccolo insetto.

I funghi moderni di questo genere di solito emergono dal collo o dalla testa della formica, quindi lo spettacolo scioccante nell'ambra di 50 milioni di anni è un'osservazione rara.

I funghi moderni di questo genere di solito emergono dal collo o dalla testa della formica, quindi lo spettacolo scioccante nell’ambra di 50 milioni di anni è un’osservazione rara.

Come è fatta l’ambra? Resina di albero pietrificata che conserva la storia

L’ambra è una resina di albero fossilizzata. Quando la resina viene secreta dall’albero, raccoglie semi, insetti e foglie.

Una volta che la resina viene espulsa, viene infine sepolta. Il calore e la pressione costanti da strati su strati di sedimenti trasformano la resina in ambra.

L’esposizione alla luce solare, alla pioggia o a batteri e funghi impedirà alla resina di trasformarsi in ambra.

La maggior parte degli alberi secerne resina, ma non forma l’ambra perché non è resistente agli agenti atmosferici o ai microrganismi.

Perché l’ambra si formi, la resina deve avere proprietà antibatteriche/antimicotiche o essere sepolta in condizioni che la proteggano dagli elementi e dai batteri o funghi.

READ  Perché alcuni spermatozoi hanno una lunghezza del corpo 20 volte superiore?

I funghi moderni di questo genere tipicamente spuntano dal collo o dalla testa della formica, ha detto Poinar, quindi lo spettacolo scioccante nell’ambra di 50 milioni di anni è un’osservazione rara.

“Non c’è dubbio che il leucordyceps rappresenti un’infezione fungina delle formiche camponote”, ha detto.

Questo è il primo ritrovamento fossile di un membro dell’ordine Hypocreales che emerge dal corpo di una formica.

“Come il più antico ritrovamento fossile di parassitismo fungino delle formiche, può essere utilizzato in studi futuri come punto di riferimento per quanto riguarda l’origine dell’associazione fungo-formica”.

Non è chiaro perché il fungo abbia scelto di propagarsi dal retto della formica, ma Poinar ha dettonar Scienze dal vivo Che questo percorso avrebbe potuto mantenere in vita la formica più a lungo.

“Il retto è davvero aperto, mentre il fungo deve penetrare nella capsula della testa per uscire dalla testa”, ha detto Poinar a WordsSideKick.com.

Avrebbe permesso alla formica di sopravvivere qualche giorno in più, perché una volta che il fungo è entrato nella testa della formica, la formica muore.

Sebbene sia chiaro che il fungo sporga attraverso il retto della formica, ci sono prove che si è impadronito dell’intero corpo.

L’occlusione, un tessuto fungino con strutture portanti spore, può essere vista sporgere dall’addome della formica e dalla parte posteriore del collo.

I ricercatori hanno detto a WordsSideKick.com di aver notato anche cisti in cui i germi potrebbero essersi generati nell’addome e nel collo.

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *