Scarpe, marito e che ne sai

Nuova serie di realtà da Netflix La mia vita non convenzionale Documenta la vita e la famiglia La magnate della moda Julia Hart. Ex membro della comunità ebraica ultra-ortodossa, è ora direttrice esecutiva della Elite World Group Model Management Agency. Lo spettacolo segue lei e i suoi quattro figli – TikToker, un designer di app, un avvocato e uno studente delle superiori – mentre esplorano le differenze tra la loro educazione tradizionale e il loro stile di vita attuale. Ecco tutto ciò che devi sapere su Hart prima dello spettacolo.

Nascita di Julia Hart

Hart è nata in Russia, ma la sua famiglia si è trasferita quando aveva tre anni, vivendo in Italia, Austria e Austin, in Texas, prima di stabilirsi a Muncie, New York, quando aveva sette anni. Haredi, comunità ebraica che aderiscono a un’osservanza molto rigorosa della legge ebraica tradizionale e spesso cercano di limitare le influenze esterne e moderne.

“Per tutta la vita, sono stato costretto a coprirmi. Quindi, le uniche parti del mio corpo che sono uscite sono state le mie mani e il mio viso”, ha detto Hart a Entertainment Tonight. “Nasce da questo concetto che le donne dovrebbero coprire il proprio corpo per non attirare l’attenzione maschile a causa di [men] Potresti arrivare a pensieri impuri. E la mia opinione personale su questo è: ‘Perché questo è il mio problema?’ non è.'”

per ogni PersoneE il Hart era religioso Per anni si è sentita a disagio con le rigide pratiche della sua società man mano che i suoi figli crescevano. In particolare, odiava vedere sua figlia Miriam costretta a rispettare le stesse regole che aveva lei. Quindi se ne andò nel 2012. Hart ha detto che rimane “una persona molto spirituale” e che “il suo problema non è mai stato con l’ebraismo. Era solo con il fondamentalismo”.

READ  Come il colore e la luce dell'Italia hanno portato un artista in una spedizione

Linea di scarpe Julia Hart

Dopo aver lasciato la sua comunità, Haart ha lanciato un’azienda di scarpe, Julia Haart Inc nel 2013. “Prima di partire, avevo iniziato il concetto di un marchio di scarpe. Ho imparato a cucire quando avevo 16 anni”, ho detto New York Times.

per ogni ForbesHaart ha collaborato con un ingegnere italiano di scarponi da sci e un’azienda tedesca che produce il gel utilizzato dalla NASA per crearlo. Scarpe comode con tacco alto. La sua linea di scarpe alla fine ha attirato l’attenzione della figlia del proprietario di La Perla, un marchio di lingerie di lusso. Invitata a collaborare con La Perla nel 2016 per un set, diventa Direttore Creativo La Perla nel maggio 2016.

L’ex marito di Julia Hart

Haart era conosciuta come Talia Hendler, e in Kveller, lei è Joseph Hendler sposato Quando aveva diciannove anni. Secondo TikTok di La figlia maggiore di Hart BachivaHendler da allora è fidanzato con un’altra donna.

Il marito di Julia Hart

Hart ora è sposato con Imprenditore tecnologico italiano Silvio Scalia. Secondo il suo sito web,È nato nel 1958 a Lucerna, in Svizzera. Si è laureato in ingegneria elettrica e ha fondato Fastweb, una società di telecomunicazioni, ma ha venduto le sue quote nella società nel 2007 per diventare un miliardario. Secondo MSN, Scaglia è anche presidente Il gruppo d’élite globale di Haart ..

Nel 2010, Scalia è stato arrestato Con l’accusa di evasione fiscale di oltre 2 miliardi di euro presumibilmente riciclati attraverso acquisti e vendite falsi di servizi telefonici internazionali, secondo Reuters. Ha negato qualsiasi illecito ed è stato assolto nel 2013.

READ  I cittadini trollano brutalmente Ben Simmons su Twitter

Secondo Fashion United, ha comprato Scaglia La perla È diventato presidente del consiglio di amministrazione nel 2013. Come ha detto Hart Il New York TimesEra l’amministratore delegato di La Perla quando si incontrarono per la prima volta. “È stato il primo anno della nostra interazione che gli ho urlato contro”, ha detto. “Ero terribile per lui. Ma lo rispettavo molto”.

aggiunto a Forbes Questo mentre alcune persone lo distorcono dicendo,Ho appena sposato un uomo riccoIl suo successo negli affari è arrivato prima di incontrare Scalia e “una cosa non ha niente a che fare con l’altra”. “

Vestiti di Julia Hart Hart

L’obiettivo di Haart a La Perla era creare Biancheria intima e pigiami comodi. “Le donne non dovrebbero scegliere tra bellezza e comfort. Facciamo ancora fatica a farci guardare da un tizio? È scandaloso”, ha detto. New York Times. “Il mio obiettivo è diventato: devo sentirmi come un pigiama, anche se sembra scintillii e scintillii”. Ha detto che usavano chiffon con Leavers elasticizzati e di pizzo.

Nel 2017, Haart ha progettato L’abito del Met Gala di Kendell Jenner Che utilizza 85.000 cristalli collegati da un unico filo di nylon. In seguito è diventata il direttore creativo di e1972, un marchio di moda di lusso e personalizzabile Lanciato dalla sua società Elite World. “Volevo prendere le cose legate alla moda che mi davano fastidio e capire come cambiarle”, ha detto Hart. rivista Vogue. “E una delle cose che mi preoccupa davvero è il dimensionamento.” Non esiste una dimensione standard per abbigliamento e1972; Invece, l’app utilizza una scansione del corpo a casa che consente agli utenti di calcolare le proprie misurazioni. “Conosco persone che non sarebbero andate al negozio perché avevano paura che il negozio non fosse così grande o che l’articolo non si adattasse”, ha detto Hart. “Questo è terrificante!”

READ  5 buoni spettacoli e film su Netflix questa settimana: 31 maggio - 6 giugno 2021

La mia vita non convenzionale Anteprime su Netflix il 14 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *