Savile Bags Top 10 del cuoio capelluto a Indian Wells

Con i colori della bandiera ucraina, la qualificata australiana Daria Savile ha rafforzato la sua potenza sconfiggendo la nona testa di serie Anas Jabeur per raggiungere il terzo round del prestigioso torneo di Indian Wells.

È stata la prima vittoria del russo Savile sui primi 10 giocatori dal 2018.

Precedentemente classificato n. 20 nel 2017, Saville (nata Gavrilova) è destinato a salire più del basso n. 409, avendo subito un infortunio al tendine d’Achille nelle ultime stagioni che alla fine ha richiesto un intervento chirurgico.

Guarda le ultime notizie sportive su Canale 7 o trasmetti in streaming gratuitamente 7 più >>

Il tunisino Jabeur ha raggiunto le semifinali a Indian Wells l’anno scorso, ma l’instancabile rivincita di Savile e la sua difesa alla fine hanno prevalso 7-5 6-7 (0-7) 6-4 nel deserto della California.

Dopo il suo calvario in Australia, Savile ha colpito una macchia viola.

Tre settimane fa a Guadalajara, Gavrilova ha superato la testa di serie Emma Radocano nella partita più lunga della stagione WTA.

Ha anche spostato l’eventuale campionessa Sloane Stephens in tre set prima di rivolgere gli occhi a Indian Wells quando ha vinto durante l’evento dei playoff.

La collega australiana Astra Sharma non ha potuto eguagliare il successo di Savile, perdendo la sua partita del secondo turno contro la 13a testa di serie Victoria Azarenka 6-3 7-5.

La testa di serie Aryna Sabalenka ha subito una sconvolgente sconfitta contro Yasmine Paolini, 46° mondiale, 2-6, 6-3, 6-3, poiché la spietata bielorussa è stata infranta quattro volte e ha commesso 10 doppi falli.

La numero tre del mondo Sabalenka è stata la favorita per la vittoria dell’evento dopo che la numero uno del mondo Ash Party e la numero due del mondo Barbora Krejsikova si sono ritirate prima dell’inizio della WTA 1000.

READ  "Jannik Sinner non è più predestinato"

Sabalenka segue Karolina Pliskova e Garbine Muguruza dopo aver perso i primi 10 giocatori venerdì.

Sempre sabato, Paula Padusa ha iniziato la sua difesa del titolo con una vittoria per 6-2, 7-6 (7-4) su Teresa Martinkova.

Petra Kvitova aveva bisogno di ogni grammo di potenza che doveva combattere per battere Alexandra Sasnovich 6-7 (4-7) 6-4 6-4.

Nell’altra competizione del secondo turno, l’americana Shelby Rogers ha sorriso dopo aver sconfitto la decima testa di serie lettone Jelena Ostapenko e la quarta testa di serie Anett Kontaveit, e la quarta testa di serie ha impiegato poco più di un’ora per superare la slovacca Kristina Kokova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *