S.C. ha detto che il caso contro i Marines sarebbe stato chiuso solo dopo che l’Italia avesse pagato un risarcimento.

Due marinai italiani sono stati accusati di aver ucciso pescatori al largo delle coste del Kerala.

La Corte Suprema ha ordinato venerdì la chiusura del procedimento penale contro due marinai italiani accusati di aver ucciso pescatori al largo delle coste del Kerala dopo che l’Italia ha pagato 10 crore di rupie a titolo di risarcimento alle famiglie delle vittime.

All’inizio dell’udienza, Sarath A. Il Papa ha informato il banco che le famiglie avevano “felicemente” accettato il risarcimento. Questo importo era superiore all’importo dell’ex Croazia che l’Italia aveva precedentemente pagato loro.

Il procuratore generale Tushar Mehta ha presentato al governo: “Il tribunale non ha giurisdizione per completare il procedimento. Questo processo può essere chiuso solo dalla Corte Suprema”.

La Corte di Cassazione ha ordinato alla Repubblica Italiana di trasferire l’importo del risarcimento su un numero di conto che dovrà essere consegnato dal Ministero degli Affari Esteri. Il Ministero depositerà il denaro presso la Corte Suprema. Il risarcimento sarà pagato dalla Corte Suprema direttamente alle famiglie. Il tribunale ha fissato la data dell’udienza per venerdì prossimo, momento in cui il denaro dovrà essere depositato presso la Corte Suprema.

È stato il Kerala a sostenere che il risarcimento dovrebbe essere depositato presso la Corte Suprema prima della fine delle indagini penali.

“Ci siamo consultati con le famiglie e sono state d’accordo [to the compensation and closure of criminal trial in India] … ma il denaro deve essere depositato presso la Corte Suprema prima che il procedimento possa essere annullato “, ha detto Jaideep Gupta, un importante avvocato del governo del Kerala.

La CJI ha convenuto: “Chiederemo alla Corte Suprema l’importo da pagare, e solo allora [criminal proceedings] Sarà chiuso. “

Suhail Dutt, un avvocato italiano, ha detto al suo cliente che “il MEA sta aspettando di darci un numero di conto … trasferiremo i soldi”.

Marines, Salvador Giron e Massimiliano Ladori erano numerosi sulla nave italiana Enrica Lexi Presumibilmente hanno sparato e ucciso i pescatori nel 2012 pensando che fossero “pirati”. I Marines che sono ora in Italia dovranno affrontare un procedimento penale lì.

Lodo arbitrale

Il Governo Federale ha annunciato che la Corte Suprema ha deciso di “accettare” il lodo del Tribunale Internazionale sulla base di una domanda presentata dalla Corte Suprema. Il governo ha affermato che l’India è vincolata dal lodo di un tribunale arbitrale istituito ai sensi della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare (UNCLOS). Diceva che il premio della giuria era “definitivo e senza appello”.

Sette anni dopo la sentenza della Corte Suprema del 18 gennaio 2013, “per continuare le indagini e il processo ai Marines”, il Tribunale Internazionale ha stabilito che i Marines hanno l’immunità. La Corte Suprema ha ordinato l’istituzione di un tribunale speciale per esaminare il caso. Prima della sentenza della Corte Suprema, anche l’Alta Corte del Kerala ha ritenuto che la Marina non godesse di alcuna immunità.

Tuttavia, nel 2014, la Marina ha ricevuto l’ordine di rimanere sotto inchiesta con successo dalla National Intelligence Agency. Un anno dopo, la Corte Suprema ha sospeso i propri procedimenti quando il caso ha raggiunto un tribunale internazionale relativo al diritto marittimo. La Corte Suprema, quindi, nel settembre 2015, ha aggiornato il caso fino a nuovo ordine.

READ  Video di scuse e indicazioni sulla mappa stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *