Russell Westbrook afferma che il ricordo di Kobe Bryant rimarrà con lui ogni volta che indosserà la maglia dei Lakers

Russell Westbrook e Kobe Bryant

Jennifer Puthiser/NBAE via Getty

La star dell’NBA Russell Westbrook è un nativo della California meridionale che ha spesso sognato di giocare nella sua città natale, i Los Angeles Lakers. Quel sogno si è avverato la scorsa settimana e il 32enne ha invertito la sua relazione con il famoso Laker che è venuto prima di lui – il compianto copia stampa.

Martedì, Westbrook ha parlato con i giornalisti per la prima volta da quando è stato ceduto ai Los Angeles Wizards a fine luglio. Durante la conferenza stampa introduttiva, Westbrook ha indossato per la prima volta la maglia dei Lakers e sorridi sorridi orgoglioso davanti alla sua famiglia.

“È incredibile e surreale”, ha detto Westbrook di unirsi alla squadra. USA Today. “Non mi ha ancora scioccato.”

Ma il momento felice è stato anche un ricordo, poiché Westbrook ha ricordato le sue numerose conversazioni con Bryant – morto in un incidente in elicottero nel gennaio 2020 – una volta vestito di viola e oro.

Relazionato: In memoria di Kobe Bryant: dentro la vita e l’eredità di un’icona dello sport e del mio papà “estremamente orgoglioso”

“Non ha lasciato la mia testa”, ha detto Westbrook. NBC Sport. “Le cose di cui abbiamo parlato, lui e me, la possibilità che io sia un Laker e cosa ciò comporta. È pazzesco pensarci”.

“Sarà con me ogni volta che indosserò una maglia dei Laker”, ha aggiunto.

Dopo l’incidente, che è costato la vita anche alla figlia di Bryant, Gianna e ad altre sette vittime, Westbrook ha scritto una nota affettuoso su Instagram che ha rivelato quanto il cinque volte campione NBA avesse avuto un impatto su di lui e sulla sua carriera.

READ  Indira Varma del film Obi-Wan Kenobi descrive un set di Star Wars TV

Relazionato: Vanessa Bryant sul nuovo libro YA di Kobe e su come era destinato a insegnare “lezioni sulla vita e le emozioni”

“Ho riattaccato non sapendo davvero come descrivere a parole tutto ciò che ho sentito negli ultimi giorni”, libri Nel post del 31 gennaio 2020, “Ero così triste per la scomparsa di Kobe e Gigi a tutti i livelli. Ho incontrato Kobe quando avevo 16 anni all’UCLA e ho giocato contro di lui in una piccola partita. Ha giocato come se fossero le finali NBA. .”

Westbrook ha continuato: “Da quel momento in poi, ho deciso che volevo emulare la sua mentalità da mamba. A quel tempo, non c’era un nome per lei, ma ho capito cosa avevo sempre sentito dentro di me”. “È diventato un amico, un fratello, un mentore, un mentore, mi ha difeso, ha creduto in me, mi ha insegnato a superare la tempesta… Ti amo Kobe.”

VIDEO CORRELATO: Vanessa Bryant rende omaggio alla sua defunta figlia Gianna con Mambasita Tattoo

Westbrook, che non ha ancora vinto il campionato NBA, si unisce adesso LeBron James e Anthony Davis, che ha aiutato i Lakers a vincere il titolo 2020.

È sicuro dire che Bryant avrebbe dato il suo timbro di approvazione per aggiungere Westbrook alla squadra.

Westbrook gioca a significare“, ha detto una volta Bryant quando gli è stato chiesto se vedeva i suoi tratti competitivi in ​​qualsiasi altro giocatore della NBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *