Roberto Mancini “estremamente deluso” per discutere del futuro dell’Italia dopo lo shock degli spareggi

Roberto Mancini è stato riluttante a discutere del suo futuro da allenatore dell’Italia dopo aver definito la sua mancata qualificazione ai Mondiali di quest’anno come la più grande delusione della sua carriera.

Le speranze dei campioni d’Europa di raggiungere il Qatar sono state deluse dalla sconfitta per 1-0 in semifinale contro la Macedonia del Nord a Palermo.

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina Mancini, che solo nove mesi fa ha portato gli Azzurri alla gloria di Euro 2020 a Wembley, ha sostenuto che continuasse.

I giocatori dell’Italia affrontano la sconfitta in una partita di playoff della Coppa del Mondo (Antonio Calani/Associated Press).

Si dice che il capitano vincitore della Coppa del Mondo Fabio Cannavaro sia il principale candidato a subentrare, se l’ex allenatore del Manchester City Mancini si dimettesse sulla scia della massiccia turbolenza.

“A luglio, la vittoria di Wembley è stata la cosa migliore. Questa è la più grande delusione della mia carriera”, ha detto Mancini, secondo il quotidiano italiano La Repubblica.

“Abbiamo fatto di tutto per cercare di vincere. Certe partite sono così, è difficile parlarne. Nel calcio accadono cose incredibili”.

“Il successo nell’Europeo è stato meritato, e poi la fortuna che ci ha accompagnato si è trasformata in una completa disgrazia.

“Sono così dispiaciuto per il gruppo. A livello umano, posso dire che amo i bambini più ora di quanto non facessi a luglio.

“Questa nazionale ha buoni giocatori e un grande futuro. Ora sono molto deluso di parlare del mio futuro, vedremo”.

L’Italia, quattro volte campione del mondo, arrivata seconda nelle qualificazioni del Gruppo C dietro alla Svizzera, ha dominato la partita di giovedì sera prima che Aleksandar Trajkovski ha segnato il suo gol nel finale per strappare alla squadra ospite lo spareggio nella finale con il Portogallo.

READ  Andy Murray si prepara per un ritorno competitivo alle competizioni agli Open d'Italia

Gli Azzurri non sono riusciti a qualificarsi ai Mondiali nelle ultime due edizioni, dopo che una sconfitta agli spareggi contro la Svezia aveva impedito loro di giocare in Russia quattro anni fa.

Ma Gravina, presidente della federazione italiana, ha detto che Mancini è impegnato in questo compito e gli ha dato il suo sostegno.

La Macedonia del Nord festeggia la vittoria a sorpresaLa Macedonia del Nord festeggia la vittoria a sorpresa (Antonio Calanni / AP).

Dobbiamo accettare queste decisioni, sono amareggiato per i nostri tifosi”, ha detto Gravina.

Rimane la grande gioia della scorsa estate, ma anche la delusione per questa inaspettata eliminazione.

“Mancini? Spero che continui, ha un impegno in un progetto e spero che possa sbarazzarsi rapidamente degli sprechi”.

Secondo quanto riportato, l’ex Ct dell’Italia Marcello Lippi, 73 anni, potrebbe passare a Cannavaro come allenatore della squadra, in caso di partenza di Mancini.

Lippi ha trascorso due periodi come allenatore degli Azzurri, dal 2004 al 2006 e dal 2008 al 2010, compresa la supervisione del Mondiale 2006 in Germania quando Cannavaro, 48 anni, era capitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *