Rivolte nel Campidoglio degli Stati Uniti: l’agente Brian Secnick muore per cause naturali dopo il giorno dell’ammutinamento, le regole del coroner | Notizie dagli Stati Uniti

L’ufficio dell’esame medico ha annunciato che un agente di polizia del Campidoglio è rimasto ferito durante un’assalto all’edificio ed è morto per cause naturali.

Brian Seknick, 42 ​​anni, è morto il giorno dopo la rivolta del 6 gennaio che ha visto i sostenitori dell’ex presidente Donald Trump Marcia avanti Campidoglio Che ha scatenato rivolte.

Due uomini, George Tanios e Julian Khater, sono stati accusati di aver aggredito il signor Seknik e altri due ufficiali spruzzandoli con una sostanza chimica.

immagine:
Gli ufficiali portano l’urna che contiene i resti di Brian Seknick in onore del Campidoglio

Gli investigatori inizialmente credevano che il signor Sicknick fosse stato colpito alla testa con un estintore, sulla base delle testimonianze raccolte all’inizio delle indagini, secondo due fonti.

Più tardi hanno pensato che potesse aver ingerito una sostanza chimica, forse lo spray dell’orso, che potrebbe aver contribuito alla sua morte.

Ma l’arbitro ha scoperto che l’ufficiale ha subito due frustate ed è morto per cause naturali.

La sentenza significa che le sole condizioni mediche hanno causato la sua morte, non lesioni, e probabilmente renderebbe difficile per i pubblici ministeri federali portare accuse di omicidio in relazione alla sua morte.

Gli avvocati degli uomini accusati dell’aggressione non hanno commentato.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video di facile accesso

“I traditori prendono una ghigliottina” – Nuovo filmato delle rivolte del Campidoglio

Il signor Sicknick era tra le cinque persone che morirono subito dopo o durante sommossa.

Una grande folla ha preso d’assalto l’edificio del Campidoglio degli Stati Uniti mentre il Congresso stava votando per la ratifica Joe BidenLa sua vittoria elettorale su Trump lo scorso novembre.

READ  Senator Johnson slams Chuck Todd for displaying "really rude, unprofessional" in an "interview with the press"

L’ex presidente aveva esortato i suoi sostenitori a “combattere come un inferno” per invertire la sua sconfitta, e ha fatto accuse infondate di frode elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *