Richard Branson, 71 anni, mostra ferite orribili da “enorme incidente in bicicletta”

Sir Richard Branson ha subito un “enorme” incidente in bicicletta dopo un guasto ai freni mentre partecipava a una gara di resistenza di beneficenza nelle Isole Vergini britanniche questa settimana.

Il miliardario di 71 anni temeva di essersi rotto la schiena dopo essersi scontrato con un altro pilota durante il secondo giorno dell’evento Strive BVI, che vede i fanatici del fitness completare una serie di estenuanti sfide sull’acqua e sulla terra nel corso di diversi giorni.

Il fondatore della Virgin ha detto che ha dovuto essere curato per gravi tagli e contusioni al gomito, un “urto insolitamente grande” all’anca e un ematoma “massiccio” alla gamba dopo essere volato giù dalla bici e essersi schiantato su una dura strada di cemento su Isola di Tortola.

Mercoledì, in un blog sul sito Web della Virgin, il padre di tre figli ha affermato che “non c’erano dubbi” sul fatto che indossare un casco gli avesse salvato la vita.

L’uomo d’affari ha condiviso le foto dei momenti successivi all’incidente che lo mostrano sdraiato sulla schiena accanto al collega pilota Felix Stilmazek.

In un altro scatto, lo si vede sorridere e tenere un “pollice in su” mentre trasporta un impacco di ghiaccio come appare nella foto mentre sale sul camion che lo ha portato all’ospedale Virgin Gorda.

Nel frattempo, altre immagini mostrano l’enorme alluce valgo dell’anca sinistra e il braccio pesantemente contuso attraverso una maglia da ciclista strappata.

Sir Richard ha scritto: “Stavo pedalando in una curva molto ripida, con una forte pendenza alla mia sinistra, e una macchina che saliva la collina, e il mio compagno Striver, Felix Stilmazek, davanti a me stava passando la macchina.

READ  A black teenager falsely accused of stealing his phone is seeking treatment

Ho frenato, ma non hanno risposto.

Il miliardario britannico Sir Richard Branson, 71 anni, ha avuto un “enorme” incidente in bicicletta durante un evento di beneficenza nelle Isole Vergini britanniche (nella foto: Sir Richard alza il pollice mentre sale sul camion per essere portato in ospedale)

Il fondatore della Vergine disse che doveva essere curato per gravi tagli e contusioni sul gomito, e

Il fondatore della Virgin ha detto che ha dovuto essere curato per gravi tagli e contusioni al gomito, un “urto insolitamente grande” all’anca (nella foto) e un ematoma “massiccio” alla gamba dopo essere volato giù dalla bici e aver colpito il cemento duro. La strada nell’isola di Tortola

“Stavo andando sempre più veloce, con le mie opzioni di scendere dalla scogliera, colpire la macchina o correre in Felix.”

Ha detto che ha frenato più forte che poteva, ma “non hanno risposto”.

Ha aggiunto: “Felix ha lanciato un avvertimento: i freni non funzionano!” – Ma non ha avuto la possibilità di togliersi di mezzo. Ci siamo schiantati – duramente.

Entrambi siamo caduti dalle biciclette e le nostre teste e i nostri corpi hanno colpito la strada di cemento.

Non c’è dubbio che indossare il casco ci abbia salvato la vita – e non è la prima volta che accade.

Ci sdraiammo sulla strada mentre il resto della squadra si radunava intorno a noi.

Rimasi fermo, sperando di non rompermi la schiena o di rimanere paralizzato. Lentamente, ho mosso i miei arti e mi sono sentito sollevato dalla loro risposta.

I due uomini sono stati portati all’ospedale Virgin Gorda, dove sono stati curati per le ferite riportate.

Strive BVI è descritto come “un evento di raccolta fondi multidisciplinare in tutto l’intero BVI sotto l’autorità umana e il potere della navigazione”.

READ  Turchia: tre morti negli incendi, le autorità indagano sulle cause degli incendi, compreso un possibile sabotaggio | notizie dal mondo

Succede ogni anno e raccoglie fondi per Big Change, un’organizzazione benefica fondata dai figli di Sir Richard Holly e Sam.

Sir Richard si è divertito a navigare, andare in kayak e in canoa intorno ad Anegada durante il primo giorno della sfida.

Il miliardario di 71 anni temeva di rompersi la schiena dopo essersi scontrato con un altro pilota durante il secondo giorno della Strive BVI Challenge, che vede i fanatici del fitness completare una serie di estenuanti e sconvolgenti corsi per diversi giorni (nella foto momenti dopo la collisione)

Il miliardario di 71 anni temeva di rompersi la schiena dopo essersi scontrato con un altro pilota durante il secondo giorno della Strive BVI Challenge, che vede i fanatici del fitness completare una serie di estenuanti e sconvolgenti corsi per diversi giorni (nella foto momenti dopo la collisione)

Sir Richard mostra il braccio rotto, i lividi e la maglia da bicicletta strappata dopo la collisione

Sir Richard mostra il braccio rotto, i lividi e la maglia da bicicletta strappata dopo la collisione

Nel 2016, Sir Richard si ruppe la guancia e si strappò diversi legamenti durante la corsa alla Virgin Strive Challenge a Leverrick Bay (nella foto dopo l'incidente del 2016)

Nel 2016, Sir Richard si ruppe la guancia e si strappò diversi legamenti durante la corsa alla Virgin Strive Challenge a Leverrick Bay (nella foto dopo l’incidente del 2016)

Il secondo giorno, quello dell’incidente, l’imprenditore aveva già faticato a percorrere in bici 60 chilometri intorno alle ripide colline di Tortola, prima di accettare di percorrere altri 10 km.

L’incidente è avvenuto al suo ritorno su una ripida strada tortuosa.

Ci sono ancora uscite, attività di nuoto e vela programmate per la fine di questa settimana, anche se non è noto se Sir Richard parteciperà.

Sir Richard ha aggiunto: “Grazie mille al team medico che ci ha aiutato.

Ho avuto alcuni tagli e lividi gravi al gomito, una protuberanza insolitamente grande sulla coscia e un enorme ematoma alla gamba. Ma poteva andare molto peggio.

Questa non è la prima volta che il magnate degli affari si infortuna sulla sua moto nelle Isole Vergini.

READ  "Evento di fusione massiccia" colpisce la Groenlandia dopo un'ondata di caldo record

Nel 2016, si è fratturato la guancia e ha rotto diversi legamenti durante la Virgin Strive Challenge a Leverrick Bay.

Disse all’epoca:Stavo scendendo da una collina verso Leverec Bay quando improvvisamente si è fatto buio e sono riuscito a colpire la gobba di un “poliziotto addormentato” in mezzo alla strada.

La prossima cosa che seppi, ero sdraiato sul manubrio e la mia vita brillava davanti ai miei occhi. Pensavo davvero che sarei morto.

Sono andato prima in verticale verso la strada cementata, ma fortunatamente le mie spalle e le mie guance hanno sopportato l’urto dell’impatto e indossavo un casco che mi ha salvato la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *