Repubblica Democratica del Congo: Migliaia di persone fuggono dalle loro case a causa degli avvertimenti di una seconda eruzione vulcanica mentre le famiglie lottano per trovare cibo e acqua | notizie dal mondo

Decine di migliaia di persone sono fuggite dalle loro case nella Repubblica Democratica del Congo a causa degli avvertimenti che un vulcano potrebbe eruttare di nuovo, poiché alcune famiglie lottano per trovare cibo e acqua a sufficienza.

Almeno 31 persone sono morte quando Monte Nyiragongo Sabato scorso ha causato la diffusione della lava verso la città di Goma, distruggendo 3000 case e tagliando una strada principale utilizzata per fornire aiuti alla zona.

La lava si è fermata vicino ai confini della città, ma l’evacuazione di massa è ricominciata giovedì quando il governo ha avvertito che il vulcano, uno dei più attivi al mondo, potrebbe scoppiare di nuovo.

immagine:
Folla di persone si riunisce al punto di distribuzione del cibo di sake. Pic: AP
La lava ha distrutto case a Bauhinia, a nord di Goma, in Congo.  Pic: AP
immagine:
La lava ha distrutto le case a Bohini, a nord di Goma, dopo l’eruzione del vulcano di sabato. Pic: AP

L’UNICEF ha detto che molti dei disertori sono fuggiti nella città di Saki, 13 miglia a nord-ovest di Goma, che è soggetta a epidemie di colera.

L’ente di beneficenza ha avvertito di un potenziale “disastro” e ha detto che circa 400.000 persone hanno bisogno di sostegno o protezione.

Edward Bigdeer, rappresentante dell’UNICEF presso Repubblica Democratica del CongoHa detto: “Con i crescenti rischi di epidemie di colera, chiediamo assistenza internazionale urgente per evitare quello che potrebbe essere un disastro per i bambini”.

Cabo Asifoy Molywafyu, 36 anni, ha detto che lei ei suoi sette figli non hanno mangiato da quando sono arrivati ​​a Sake giovedì.

Altro sulla Repubblica Democratica del Congo

“Ci hanno detto che ci sarebbe stata un’altra eruzione e ci sarebbe stata una grande esplosione di gas. Ma da quando ci siamo trasferiti non c’è più niente qui … Stiamo morendo di fame”, ha detto a Reuters, coccolandola.

READ  Il marito della donna scomparsa il giorno della festa della mamma è stato accusato di omicidio, ma nessun corpo è stato trovato

Danga Tongolo, che dormiva lungo una strada a Saki con i suoi quattro figli, ha detto che non avevano mangiato da quando avevano lasciato Goma il giorno prima.

Una donna si prepara a lasciare la sua casa a causa dei terremoti, dopo un'eruzione del vulcano Nyiragongo vicino a Goma.  Pic: Save the Children / Reuters
immagine:
Una donna si prepara a lasciare la sua casa vicino a Goma. Pic: Save the Children / Reuters
L'attività vulcanica è stata osservata nel cratere del Monte Nyiragongo prima di un'eruzione vicino a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, il 20 maggio.
immagine:
Attività vulcanica al cratere del Monte Nyiragongo prima di un’eruzione sabato scorso

“Hanno detto a tutti che gli aiuti saranno organizzati e il denaro sarà speso dal governo”, ha detto Hassan Kanga, un avvocato fuggito dopo l’esplosione.

L’ordine di evacuazione è stato emesso giovedì intorno all’una di notte, ora locale, dopo che le immagini radar mostravano la roccia fusa che scorreva sotto Goma.

Il movimento del magma ha causato crepe nel terreno e centinaia di terremoti, che potrebbero consentirgli di esplodere in superficie in una nuova eruzione, secondo l’Osservatorio del vulcano di Goma (OVG).

La gente controlla se c'è una crepa sulla strada causata da un terremoto
immagine:
La gente controlla se c’è una crepa sulla strada causata da un terremoto

Utilizza il browser Chrome per un lettore video di facile accesso

23 maggio – La lava fusa di un vulcano del Congo travolge le case

Un portavoce di OVG ha detto venerdì che la frequenza e l’intensità dei terremoti si sono attenuate nelle ultime 24 ore, indicando che il rischio di una nuova eruzione si sta riducendo.

“Non credo che vedremo una seconda eruzione. Il problema è il rischio di fratture, ma il rischio è piccolo, circa il 20%”, ha aggiunto.

Alcune persone che sono fuggite a Sake si sono ammassate nei camion più tardi venerdì per tornare a Goma, mentre dozzine di persone che avevano viaggiato nella direzione opposta sono entrate nel vicino Ruanda per tornare in Congo.

READ  StoryCast '21: Suspicious Mines - un sosia di Elvis rimasto intrappolato a mezzo miglio sottoterra | notizie dal mondo

Il vulcano del Monte Nyiragongo era già esploso nel 2002, uccidendo centinaia di persone e sfollando oltre 100.000 persone.

Il vulcano è esploso anche nel 1977, uccidendo più di 600 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *