Reggie “odiava” la conga d’asino ed era preoccupata che potesse danneggiare il marchio DK

Aggiornare [Sat 7th May, 2022 12:30 BST]: G4 ha ora caricato l’intervista completa con Reggie, aggiungendo un contesto tanto necessario a questa frase su come “odia Donkey Konga”. Si è scoperto che era solo una protezione ed era preoccupato per il ritmo della musica che distruggeva il marchio Donkey Kong. Alla fine, però, ammette che ha venduto “abbastanza bene”.

“Devo dirti che, come CEO, odiavo Donkey Kong. Lo odiavo. Ho litigato con la nostra società madre. Ho pensato che avrebbe danneggiato il marchio Donkey Kong. Personalmente non l’ho trovato molto divertente da giocare, quindi ho spinto difficile. Sai? L’abbiamo lanciato. Il primo gioco ha venduto bene. “Ragionevolmente bene, ma non ero un fan, ragazzo”.


articolo originale [Sat 30th Apr, 2022 02:30 BST]: L’ex presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aimé, sta attualmente effettuando tour online per promuovere il suo nuovo libro. Disabilita il gioco. Se pensi di aver sentito tutto quello che ha da dire, probabilmente non lo fai.

In un nuovo teaser (privo di contesto e ovviamente preso in giro) per un’imminente intervista con G4TV XPlay, Reggie può essere visto rispondere ad alcune domande difficili. Lo sentiamo dire un bel po’ in questo breve lasso di tempo, ma forse la frase più scioccante (e divertente) è questa: “Come CEO, odiavo Donkey Konga”.

Ancora una volta, lì Non giusto Tanto contesto qui, quindi non c’è ancora bisogno di stuzzicare questo forcone. Non c’è dubbio che G4TV stia generando un po’ di entusiasmo per questa intervista speciale. Il nuovo libro di Reggie sarà disponibile dal 3 maggio. È pieno di storie e lezioni stimolanti sulla sua “improbabile ascesa” verso la vetta.

Restate sintonizzati per la nostra recensione su Nintendo Life la prossima settimana.

READ  La modernizzazione delle isole coperte da Sea of ​​​​Thieves è un inizio deludente per una nuova era promettente • Eurogamer.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *