Reggie Girls inizia i preparativi per le qualificazioni ai Mondiali con partite amichevoli a giugno contro Stati Uniti e Nigeria

L’ex centrocampista dell’Inter Sierraco Sforza ha detto che Jose Mourinho è in buona forma nel campionato italiano e potrebbe essere l’uomo per riportare la Roma al top.

Mourinho è stato nominato questa settimana come allenatore della Roma per la prossima stagione, al posto di Paulo Fonseca.

È un ritorno in Italia per il tecnico che ha festeggiato la tripletta con l’Inter nel 2009-10 prima di partire, avendo vinto anche il campionato la stagione precedente.

Mourinho ha vinto il 62,0 per cento su 108 partite con i nerazzurri, ma da allora gli standard sono scivolati.

Il portoghese ha giocato solo 86 partite con il Tottenham, vincendo un deludente 51,2%, prima di essere esonerato il mese scorso.

Ma lo Sforza, che raggiunse la finale di Coppa UEFA nel 1997 con l’Inter, crede che Mourinho e il calcio italiano possano trarre vantaggio dalla loro riunione.

Per la Roma, che non vince lo scudetto da 20 anni e non vince titoli importanti dal 2008, l’appuntamento potrebbe annunciare una lunga era di successi.

Sforza ha detto a Stats Perform: “Mourinho è Mourinho. Sarà sempre lo ‘speciale'”.

“Non si può rifiutare un’offerta della Roma, e anche l’Italia è un Paese in cui ha vinto tutto. Penso anche che Mourinho si adatti bene alla mentalità italiana”.

“La Roma è una squadra con una lunga tradizione e costruirà un nuovo stadio. Hanno grandi tifosi, ed è vero.

“Gli auguro il meglio anche perché ha il calcio nel cuore. Vuole sempre vincere, ha questa mentalità. È fantastico per la Serie A.”

“L’Italia ha bisogno di persone così, l’Italia ha bisogno di talenti, che hanno in Nazionale ma ne hanno bisogno anche nelle squadre.

READ  La squadra di rugby del Bergamasco afferma che il rugby italiano trarrà vantaggio dal trasferimento dei giocatori all'estero

“Quando si guarda alla Roma, hanno sempre grandi talenti che non avanzano. Penso che adesso potranno avanzare con Mourinho”.

I giallorossi hanno 27 punti per sostituire l’Inter, con l’ex club Mourinho confermato domenica campione di Serie A.

Era il primo titolo dell’Inter dalla tripletta di Mourinho, ma il record di Antonio Conte a San Siro è leggermente più impressionante del suo vecchio rivale.

Conte ha vinto il 62,2 per cento delle 98 partite giocate in carica, mettendo fine alla gara della Juventus con nove partite di fila.

Alla domanda se si aspettava questo successo, Sforza ha detto: “Francamente no. So com’è l’Inter in questo momento, c’è un po ‘di trambusto”.

“Ma Conte e il suo staff tecnico hanno portato quella disciplina, una mentalità della fame e della vittoria. Lo ha fatto in modo brillante.

“Ha seguito la sua linea, non quella dei giornalisti, ed è questo che lo ha portato ad avere successo.

“Penso che possano dimostrare di esserci, perché hanno un grande allenatore, che sa quello che vuole ed è capace.

“Penso che supportando i fan, ‘tifo’, e penso che ci sarà supporto in arrivo in estate, faranno un buon lavoro e lotteranno di nuovo per il titolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *