“Ragazza dagli occhi verdi” dalla copertina di National Geographic fugge dall’Afghanistan

Parlando con The Telegraph, McCurry ha aggiunto che la “dignità che ha mostrato nella foto, ha tenuto la testa alta e ha avuto un senso di forza d’animo e perseveranza” ha permesso a Gula di diventare un’icona dell’Afghanistan.

“È venuta a rappresentare non solo le donne e i rifugiati afgani, ma l’Afghanistan come Paese. Dopo 40 anni di conflitto, le persone stanno ancora combattendo per la pace e la sicurezza”, ha affermato.

I talebani non vogliono che appaiano le donne

Ora, verso i quarant’anni, la signora Gola è diventata madre di diversi bambini e da allora ha vissuto in Afghanistan. È stato espulso dal Pakistan nel 2016. È stata espulsa dopo essere stata arrestata per aver ottenuto documenti di identità falsi, una pratica comune tra gli afghani in Pakistan.

All’inizio, Ashraf Ghani, l’ex presidente, è stato accolto calorosamente, incluso un appartamento finanziato dal governo. Tuttavia, le preoccupazioni per la sua sicurezza iniziarono a crescere sotto i talebani.

I talebani hanno imposto regole severe e conservatrici alle donne da quando hanno ripreso il controllo del Paese, vietando alle ragazze di frequentare la scuola o praticare qualsiasi sport.

Heather Barr, direttrice associata dei diritti delle donne presso Human Rights Watch, ha dichiarato al New York Times che la signora Gola era particolarmente in pericolo a causa della sua fama. “I talebani non vogliono che appaiano le donne, ed è una donna afgana molto visibile”, ha detto Barr.

READ  La Russia intercetta un aereo spia americano tra le crescenti tensioni in Ucraina sui rinforzi militari | Il mondo | notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *