Questa nuova immagine di Venere ha sorpreso gli scienziati della NASA

E le notizie dalla NASA di questa settimana non fanno che rafforzare la mia posizione.

Notizie spaziali più spaventose: Un asteroide delle dimensioni del Golden Gate Bridge passerà sulla Terra a marzo

L’organizzazione spaziale ha condiviso una nuova immagine scattata dalla sonda solare Parker della NASA di Venere mentre la sonda utilizzava la gravità del pianeta per spingersi verso la sua destinazione finale: il sole.

L’immagine in bianco e nero è stata scattata da 7.693 miglia da Venere. Per la persona media, sembra piuttosto interessante: c’è un pianeta, stelle e forse un qualche tipo di movimento in corso. Ma, onestamente, ho visto di meglio Soprattutto nelle ultime settimane.

Ma secondo la NASA, l’immagine è piena di sorprese. È stato anche pubblicato da Space.comVenere “è diverso da ciò che gli scienziati si aspettavano di vedere”.

Cosa o cosa ?!

In una dichiarazione rilasciata questa settimanaGli scienziati della NASA hanno spiegato che la telecamera a bordo della Parker Solar Probe, conosciuta come Wide Field Photographer of the Parker Solar Probe (o WISPR), ha catturato un bordo luminoso attorno al bordo del pianeta che potrebbe illuminare Afrodite Terra, la più grande area di Altitudine sulla superficie di Venere, che è nota È di circa 85 gradi più fredda dei suoi dintorni.

È eccitante e tutto, ma secondo la NASA, si aspettavano solo di vedere alcune nuvole.

READ  Il ghiaccio antartico mostra tracce del minerale marziano


Arrivarci: Dobbiamo raggiungere la luna entro il 2024. Questo razzo ci porterà lì?

Ciò significa che uno dei dispositivi WISPR che abbiamo lanciato nello spazio non funziona davvero come pensavamo. Piuttosto che catturare solo la luce visibile, le immagini indicano che la fotocamera potrebbe anche essere in grado di catturare lunghezze d’onda della luce nel vicino infrarosso, il che potrebbe consentire agli scienziati di condurre ulteriori ricerche sulla polvere intorno al sole e nel sistema solare.

Oppure – ed è qui che sto un po ‘fuori di testa – potrebbe significare cambiamenti nell’atmosfera solitamente densa e nuvolosa di Venere di cui i terrestri non erano ancora consapevoli.

“In ogni caso, ci aspettano alcune interessanti opportunità scientifiche”, ha detto Angelos Forledas, lo scienziato che ha contribuito a sviluppare WISPR.

I miei pensieri esattamente.

Le immagini più recenti provenivano dal sorvolo di luglio 2020 della sonda su Venere. La sonda ha attraversato di nuovo il pianeta all’inizio di questo mese, il 20 febbraio, e il team WISPR ha pianificato di scattare più immagini per trarne una conclusione. Tuttavia, non durerà fino alla fine di aprile prima che le immagini tornino sulla Terra.

Vedi, c’è un’altra cosa che non mi interessa dello spazio: velocità di caricamento molto basse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *