Putin respinge il vertice sul clima Cop26, in un colpo a Boris Johnson

In un duro colpo alle speranze di Boris Johnson di garantire un accordo globale su un accordo storico sui cambiamenti climatici, il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che non parteciperà al vertice delle Nazioni Unite COP26 del mese prossimo ospitato dal primo ministro a Glasgow.

La conferma dal Cremlino del disprezzo di Putin arriva tra le diffuse aspettative che anche il presidente cinese Xi Jinping non si recherà a Glasgow per l’incontro cruciale, dove Johnson spera di raggiungere un accordo ambizioso per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali . e fornire 100 miliardi di dollari all’anno per aiutare i paesi meno sviluppati a prepararsi.

A Londra si teme che l’assenza di attori chiave dal vertice di due settimane, che inizierà tra 11 giorni, renderà difficile raggiungere un accordo su questioni spinose come l’intensificazione dei tagli alle emissioni di gas serra e l’abbandono dei fossili inquinanti . combustibili a fonti energetiche più verdi.

La Russia è tra i numerosi principali inquinatori che non hanno ancora assunto impegni climatici rafforzati – noti come “NDC” o contributi determinati a livello nazionale – per migliorare le promesse fatte nell’accordo di Parigi del 2015.

“Sfortunatamente, Putin non volerà a Glasgow”, ha detto ai giornalisti mercoledì un portavoce del Cremlino, secondo l’AFP, ma ha aggiunto che il cambiamento climatico è “una delle priorità principali della nostra politica estera”.

Il presidente russo dovrebbe anche annunciare nuove restrizioni a livello nazionale e dovrebbe decidere se introdurre una settimana di vacanza alla fine di ottobre.

Nel tentativo di spianare la strada alla conferenza, martedì il governo del Regno Unito ha rilasciato i documenti tanto attesi Sviluppa una strategia per raggiungere l’obiettivo zero netto 2050Johnson è stato esortato ad andare “più avanti e più velocemente” dagli attivisti per il clima.

READ  Steve Bannon si arrende all'FBI dopo un'accusa penale per aver sfidato il Comitato antisommossa del Campidoglio

Mentre le proposte per sostituire le caldaie a gas inquinanti, sostenere un passaggio alle auto elettriche e piantare milioni di alberi sono state accolte, i critici hanno avvertito che il pacchetto era troppo cauto, con un esperto che ha affermato che era più in linea con la limitazione del riscaldamento globale a 2,5-3 ° C, invece. . di un massimo di 1,5°C che è l’obiettivo del cruciale vertice Onu del prossimo mese a Glasgow.

Alla domanda se Johnson fosse deluso dal fatto che Putin non avrebbe partecipato di persona, un portavoce di Downing Street ha dichiarato: “Il Primo Ministro ha affermato in precedenza che ovviamente incoraggeremmo fortemente i leader a partecipare, dato che questo è un momento molto critico in termini di affrontare Il clima sta cambiando.

Il Presidente del Consiglio non vede l’ora di incontrare tutti i leader che hanno confermato la loro presenza, che credo siano finora oltre 120. Ovviamente, ci aspettiamo che tutti i paesi siano rappresentati a un livello di alto livello, dato che chiediamo impegni significativi per affrontare questo problema”.

Il portavoce non è stato in grado di specificare chi avrebbe dovuto rappresentare la Russia in assenza del presidente Putin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *