Premiere de La Mano di Dio: il primo film di Paolo Sorrentino su Netflix

Ambientato negli anni ’80 a Napoli, città natale del vincitore dell’Academy Award, dai un’occhiata allo straordinario nuovo Sorrentino prima della sua prima a Venezia.

Netflix ha pubblicato il primo trailer dell’ultimo film del regista premio Oscar Paolo Sorrentino, “La mano di Dio”, e sembra bello e pieno di vita come i precedenti capolavori dell’autore italiano. Ambientato nella Napoli degli anni ’80, città natale del regista, che segue la storia del raggiungimento della maggiore età di un adolescente imbarazzante, si dice che Hand of God sia il film più personale di Sorrentino fino ad oggi. Essendo uno dei registi contemporanei più famosi d’Italia, non sorprende che “La mano di Dio” sarà proiettato in concorso alla 78° Mostra del Cinema di Venezia, che quest’anno si svolgerà dall’1 all’11 settembre.

Ecco la sinossi ufficiale: “Dallo scrittore e regista premio Oscar Paolo Sorrentino, arriva la storia del crepacuore e della liberazione di un giovane a Napoli, in Italia, negli anni ’80. La mano di Dio segue le vicende di Fabito Chiesa, un eccentrico adolescente italiano il cui La vita e la famiglia eccentrica e vibrante vengono sconvolte, prima dall’arrivo della leggenda del calcio Diego Maradona, poi a causa di un terribile incidente da cui Maradona ha inavvertitamente salvato Fabito. Il futuro è in movimento. Sorrentino torna nella sua città natale per raccontare la sua storia più personale, una storia di destino, famiglia, sport, cinema, amore e perdita”.

Il film è interpretato dall’attore e regista teatrale italiano Tony Cervello, che ha recitato nel film “La grande bellezza” del regista vincitore dell’Academy Award 2013 Sorrentino. “Gommora.” .

Scritto, diretto e prodotto da Sorrentino, “Hand of God” è stato filmato dal direttore della fotografia Daria D Antonio, che ha lavorato nel reparto riprese di “Great Beauty”. La colonna sonora è della compositrice di lunga data di Sorrentino Lilli Marchetelli, che ha cantato la musica di “The Great Beauty”, così come la serie HBO acclamata dalla critica “The Young Pope” e il suo sequel, “The New Pope”.

READ  L'auto più iconica del film: 24 ore su 24, 7 giorni su 7 Wall St.

Netflix distribuirà The Hand of God, che è stato allegato al film sin dal suo primo annuncio nel luglio 2020. Con questa mossa, Sorrentino diventa l’ultimo autore di celebrità a lavorare con il dispositivo di streaming, unendosi ad Alfonso Cuarón e Martin Scorsese. Corteggiare Sorrentino è un enorme vantaggio per la solida lista di premi di Netflix, e non c’è dubbio che “Hand of God” sarà nella conversazione degli Oscar.

Partecipazione: Rimani aggiornato con le ultime notizie di film e TV! Iscriviti alla nostra newsletter via email qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *