Piano spaziale interno per creare una “fattoria di ossigeno” sulla luna per gli astronauti della NASA

L’Agenzia spaziale europea prevede di costruire un impianto di ossigeno sulla Luna per aiutare gli astronauti a respirare nello spazio.

L’Agenzia spaziale europea (ESA), mercoledì, ha scelto un vincitore per essere il primo a costruire un carico utile la cui missione sarà estrarre ossigeno dalla superficie della luna, secondo una nuova agenzia. Trasferimento.

2

Il disegno di un artista di come potrebbero apparire le piante lunari alimentate a energia solare un giorno
L'Agenzia spaziale europea (ESA) estrae ossigeno dal suolo lunare simulato

2

L’Agenzia spaziale europea (ESA) estrae ossigeno dal suolo lunare simulatoCredito: ESA

Guidato da Thales Alenia Space nel Regno Unito, il team vincitore dovrà produrre un piccolo strumento in grado di valutare il potenziale per la costruzione di impianti più grandi sulla Luna.

Lo scopo di queste piante lunari è “estrarre propellenti per veicoli spaziali e aria respirabile per gli astronauti, nonché materie prime minerali per le apparecchiature”, secondo il rapporto.

Un prerequisito per il carico utile è la capacità di estrarre da 50 a 100 grammi di ossigeno dalla regolite lunare, che è un terreno soffice e grigio sulla superficie lunare che ha una densità di circa 1,5 g/cm3.

Il dispositivo, che sarà alimentato da energia solare, dovrà anche essere in grado di fornire misurazioni accurate delle prestazioni e delle concentrazioni di gas.

La NASA apre un campione lunare sigillato sottovuoto dopo che è stato raccolto 50 anni fa
La NASA rivela una data per la missione lunare che aprirà la strada alla prima donna sulla luna

“Il carico utile dovrebbe essere compatto, a bassa potenza e in grado di volare su una gamma di potenziali lander lunari, incluso il Large European Logistics Lander dell’ESA”, ha affermato David Benz, ingegnere di sistema del Synchronous Design Facility dell’Agenzia spaziale europea EL3.

Oltre a soddisfare i criteri di cui sopra, il veicolo di carico utile della squadra deve essere in grado di completare queste missioni entro un giorno lunare, che è l’equivalente di un periodo di 12 giorni sulla Terra.

READ  Carenza di vitamina B12: formicolio o dolore alle mani o ai piedi è un segno che dovrebbe essere rilevato

Precedenti studi dell’Agenzia spaziale europea hanno già dimostrato che l’elemento più abbondante della regolite lunare è l’ossigeno, che costituisce circa il 40-45% del suo peso.

Tuttavia, non è così facile come sembra estrarre questo ossigeno poiché è legato chimicamente come ossidi sotto forma di metalli o vetro.

Tuttavia, un prototipo dell’impianto di ossigeno allestito nel Laboratorio di materiali e componenti elettrici di ESTEC ha perfezionato la procedura.

Il processo consiste nell’utilizzare l’elettrolisi per rompere la regolite lunare simulata in metalli e ossigeno, risorse essenziali per missioni spaziali sostenibili di lunga durata.

“La capacità di estrarre ossigeno da una luna rocciosa, insieme a minerali utilizzabili, cambierà il gioco nell’esplorazione lunare”, ha detto Baines.

Ha notato che questa impresa consentirebbe agli astronauti internazionali di vivere fuori dalla Terra senza la necessità di costose linee di alimentazione a terra.

Infine, Bynes ha annunciato che il team non vede l’ora di lavorare con il consorzio vincitore per “trasformare il loro design in realtà”.

Paghiamo per le tue storie!

Hai una storia per il team US Sun?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *