Petizione dei dipendenti Ubisoft per un supporto generale per migliorare le condizioni di lavoro • Eurogamer.net

Better Ubisoft, un gruppo di dipendenti Ubisoft che si batte per migliori condizioni di lavoro presso l’editore, ha lanciato una petizione per chiedere il sostegno pubblico alla riforma dopo quella che vede come una risposta inadeguata alle richieste del top management.

La scorsa estate ha visto un’ondata di dipendenti Ubisoft Chiama condizioni di lavoro tossiche All’interno dell’azienda – comprese le accuse di gravi atti di cattiva condotta sessuale nei confronti dei membri dell’alta dirigenza – e in seguito il CEO di Ubisoft Yves Guillemot Impegno fare tutto in [his] Il potere di garantire che tutti… si sentano accolti, rispettati e al sicuro.”

Tuttavia, nonostante queste assicurazioni, ci sono più di 1.000 dipendenti attuali ed ex dipendenti di Ubisoft Firma una lettera aperta A luglio ha criticato le “promesse vuote” della leadership di Ubisoft nell’affrontare una cultura aziendale presumibilmente piena di “discriminazione sistemica, molestie e bullismo”.

All’epoca, A Better Ubisoft ha ribadito le sue principali richieste per migliorare le condizioni di lavoro:

  • Smetti di promuovere noti criminali e portali di studio in studio, di squadra in squadra senza ripercussioni. Questo ciclo deve essere finito.
  • Vogliamo un posto di gruppo al tavolo, per avere voce in capitolo su come Ubisoft come azienda progredisce da qui.
  • Collaborazione in tutto il settore, per concordare una serie di regole e processi di base che tutti gli studi devono utilizzare per affrontare questi crimini in futuro.
  • Questa cooperazione dovrebbe includere in gran parte dipendenti in posizioni non dirigenziali e rappresentanti sindacali.

La scorsa settimana, A Better Ubisoft ha rilasciato una nuova dichiarazione, scrivendo: “Proprio ieri Activision Blizzard impegnato Aumentare del 50% il numero di donne e lavoratori non binari… investire 250 milioni di dollari per “accelerare le opportunità di storie diverse” ed emettere rapporti annuali sulla trasparenza degli stipendi, in risposta ad alcune richieste della coalizione dei lavoratori ABK. In soli 3 mesi, sembra che abbiano ascoltato e agito sulle preoccupazioni dei dipendenti. Sebbene le nostre richieste non siano identiche, molte di esse si sovrappongono e possono essere affrontate con azioni simili altrettanto rapidamente”.

READ  Microsoft sta costringendo gli appassionati di Windows 10 a cambiare il proprio browser web oggi

Ha aggiunto al senior management di Ubisoft: “Non fornisci nient’altro che la tua affermazione che tutte le indagini sono imparziali, che tutte le sanzioni sono appropriate e che le vittime e i testimoni sono protetti, senza fornirci prove, coinvolgimento o supervisione in nessuna parte del processo. “

Questo contenuto è ospitato su una piattaforma esterna, che lo visualizzerà solo se accetti i cookie di targeting. Si prega di abilitare i cookie per visualizzarli.

Una settimana dopo questa dichiarazione, il gruppo lo ha fatto Di nuovo su Twitter Con un altro appello alla guerra, scrivi: “100 giorni fa abbiamo firmato la nostra lettera aperta e delineato le nostre quattro richieste principali. Nessuna delle nostre richieste è stata soddisfatta. Quindi oggi lanciamo una nuova petizione, aperta a tutti i nostri sostenitori per la firma”.

“Questa nuova petizione è aperta a tutti coloro che supportano la campagna #ABetterUbisoft. Aggiungi il tuo nome, mostra il tuo supporto per ABetterUbisoft su Twitter e condividi questo link. Insieme possiamo costruire un Ubisoft migliore e porre fine agli abusi nei giochi.”

Questo desiderio di supportare meglio Ubisoft firmando la petizione Puoi farlo qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *