Perché Dirk Bogard era una star del cinema davvero pericolosa

In un’intervista con il documentario The Legends, Charlotte Rampling ha detto di Bogard: “Era un bravo e grande uomo per me, ma non era bravo, questo è certo”. Poi la sua bocca si piega di gioia: “Era cattivo”. È vero. Era irriverente, indifferente ai tabù e attratto dal materiale erotico, non per provocare, ma per mostrare un lato meno ovvio della natura umana. Rifiutava regolarmente di elogiare che era “coraggioso” perché era guidato dall’integrità, agiva secondo i suoi interessi con un aspro senso dell’umorismo, scegliendo di collaborare con illustri grandi tra cui John Schlesinger (Darling nel 1965), Alan Renee (Providence nel 1977 )), Rainer Werner Fassbinder (Desperation 1978) e Bertrand Tavernier (Daddy Nostalgie 1990).

Durante gli ultimi due decenni della sua vita, prima della sua morte nel 1999, l’affermato scrittore di lettere ha quasi smesso di recitare e si è invece rivolto alla calligrafia generale sotto forma di sei romanzi, dieci appunti e ampie forme di giornalismo. La sua scrittura è impropriamente meravigliosa. Fresco, divertente, dettagliato e pieno di emozioni che hanno guidato la sua recitazione. Dopo che Forwood morì di cancro nel 1988, Bogard divenne un revisore del libro The Telegraph su suggerimento dell’editor letterario Nicholas Shakespeare. Bogard ha scritto nell’introduzione al suo gruppo giornalistico For The Time Being, quando Shakespeare si è trasferito, è stato Cold Stream, infatti, a diventare l’editore di Bogard. All’inizio della nostra telefonata, Cold Stream ha detto semplicemente del suo vecchio amico e collega: “Mi manca”.

Guardando indietro alla sua carriera, il senso di perdita ci ispira, non solo per Bogard come attore, ma per un personaggio che serve ideali al di sopra dei risultati finali al botteghino e verità più profonde di un’immagine pulita. Forse la star moderna a cui può essere paragonato è Robert Pattinson, che ha voltato le spalle all’enorme celebrità dopo il franchise di Twilight per realizzare film bizzarri e aggressivi con registi come David Cronenberg, Safdie Brothers e Claire Dennis. Tuttavia, le scelte di Pattinson sono tecnicamente appropriate con un aspetto di nichilismo, piuttosto che una sfida etica, e quindi docili al confronto. Non c’è nessuno oggi come Dirk Bogard.

READ  Chiellini non vede l'ora di andare agli Europei dopo il fallimento del Mondiale | notizie di calcio

Ti piacciono i film e la TV? Si unisce BBC Film and Television Cultural Club Su Facebook, una community di amanti del cinema in tutto il mondo.

Se desideri commentare questa storia o qualsiasi altra cosa che hai visto su BBC Culture, vai sul nostro sito Il sito di social networking Facebook Pagina o inviaci un’e-mail a Twitter.

E se ti è piaciuta questa storia, Iscriviti alla newsletter settimanale di bbc.com, Chiamato il menu principale. Una selezione attentamente curata di storie da BBC Future, Culture, Worklife e Travel, consegnata nella tua casella di posta ogni venerdì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *